Parma, Gervinho: "Zero pressioni. Salvezza possibile"

CalcioMercato

L'attaccante ivoriano carico per l'inizio della nuova avventura in maglia gialloblù: "Se restiamo uniti possiamo centrare la salvezza perché abbiamo una bella squadra. Fisicamente sto bene, un piacere tornare in Italia"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA SECONDA GIORNATA

E' stato uno dei grandi ritorni di questo calciomercato: dopo aver lasciato la Roma nel gennaio del 2016 per trasferirsi in Cina, Gervinho tornerà a calcare i campi della Serie A con la maglia del Parma. L'attaccante ivoriano si è presentato quest'oggi ai suoi nuovi tifosi, dimostrando di avere fin da subito le idee chiare sugli obiettivi da centrare: "La difficoltà di salvarsi? Non c'è niente di difficile nella vita e nel calcio, abbiamo una bella squadra, c'è bisogno dell'aiuto di tutti, darò il 100%: restando uniti possiamo farcela. Sono contento di essere qui, è un piacere tornare nel campionato italiano, tra quelli nei quali ho giocato è uno dei migliori. Qui in Italia ho vissuto bei momenti, ora per me si tratta di una nuova avventura. Conosco la storia del Parma, abbiamo un collettivo importante, una dirigenza importante, possiamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati", le parole di Gervinho. Che potrebbe essere convocato già per la prossima gara di campionato: "Contro la Spal si tratta di una partita molto importante, purtroppo domenica non siamo riusciti ad ottenere i 3 punti, ora vogliamo cercare di farlo già nella prossima gara. La mia condizione fisica? Sono a disposizione dell'allenatore, non gioco match ufficiali da due o tre settimane ma non ho problemi", ha proseguito Gervinho.

"Non sento pressioni. Pronto ad adattarmi alle richieste di D'Aversa"

Tanta voglia di tornare a essere al più presto protagonista, Gervinho non nasconde il suo desiderio di integrarsi al meglio nella sua nuova realtà: "Ho voglia di adattarmi al modo di lavorare dell'allenatore. Vengo da un campionato diverso, ho parlato con D'Aversa anche se ancora non siamo entrati nei dettagli, mi adatterò a quel che lui mi chiederà di fare sul campo. Non sento pressioni, sono sempre stato rilassato nei miei vari passaggi di carriera: non focalizziamoci sulla Juventus, ma pensiamo a migliorare in ogni partita, senza sottovalutare nessun avversario", ha concluso Gervinho.

I più letti