Marchisio allo Zenit, è ufficiale: firmato un contratto biennale. Vestirà la maglia n. 10

Calciomercato

Il centrocampista svincolatosi dalla Juve ha firmato un contratto biennale con il club di San Pietroburgo, che gli ha assegnato la maglia n.10 dandogli il benvenuto su Twitter. Lo Zenit condivide il gruppo C di Europa League con Copenaghen, Bordeaux e Slavia Praga

Claudio Marchisio è ufficialmente un giocatore dello Zenit. Lo ha comunicato il club russo su Twitter, dando il benvenuto a San Pietroburgo all'ex giocatore della Juventus - postando anche la sua maglia con il numero 10 - ingaggiato come free-agent. Venerdì scorso lo Zenit è stato sorteggiato nel gruppo C di Europa League assieme a Copenaghen, Bordeaux e Slavia Praga. Potremo seguirlo su Sky Sport nei giovedì di coppa.

Lo Zenit, in un secondo tweet, ha ribadito l'hashtag #MarchisioIsZenit facendo un profilo del giocatore, nato il 19 gennaio 1986 a Torino, ripercorrendone le tappe della carriera: "all'età di sette anni si è unito alla Juventus Academy e ha trascorso quasi 25 anni in bianconero, con una sola pausa di un anno (nella stagione 2007/08, con l'Empoli). Marchisio ha giocato 389 partite con la Juventus, ha segnato 37 gol e fatto 42 assist. Claudio è sette volte vincitore dello Scudetto, vincitore della Serie B 2006-07, tre volte vincitore della Supercoppa italiana e quattro volte della Coppa Italia. Mentre era alla Juventus, ha giocato due volte nella finale della UEFA Champions League. Nell'agosto 2009, Claudio Marchisio ha fatto il suo debutto in Italia e ha vinto 55 presenze con 5 gol".

Marchisio: "Club ambizioso, ne ho parlato con Criscito"

Lo Zenit ha diffuso la prima intervista ufficiale al suo nuovo acquisto: "Non ho avuto dubbi sulla firma per lo Zenit. Mi piace il club, mi piace l'ambizione. Dopo aver lasciato la Juventus, ho promesso che non avrei firmato con nessun'altra squadra italiana, ma volevo comunque trovare un posto che condividesse i miei valori. Quando ho visto la partita di ieri (contro lo Spartak, ndR) sono rimasto colpito dallo stadio e dal modo in cui i tifosi hanno supportato lo Zenit. Prima ho parlato con Domenico Criscito e gli ho chiesto di consigliarmi un buon ristorante! In effetti, Mimmo ha confermato che lo Zenit è un club speciale con tifosi straordinari. Alla fine della settimana, verrò a San Pietroburgo per vedere tutto con i miei occhi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche