user
06 dicembre 2018

Neymar, porte aperte alla Premier League: "Ogni grande calciatore prima o poi deve giocare in Inghilterra"

print-icon

L'attaccante del Paris Saint-Germain svela dove gli piacerebbe giocare in futuro: "Prima o poi, un grande calciatore deve misurarsi con la Premier League". E promette a Beckham: "Quando avrò finito la mia esperienza nel calcio europeo, verrò a Miami".

DAGLI USA: BECKHAM VUOLE NEYMAR PER IL SUO MIAMI

PELE': "NEYMAR E' DIVENTATO DIFFICILE DA DIFENDERE"

PALLONE D'ORO A MODRIC, NEYMAR SI SFOGA CON I VIDEOGIOCHI

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Neymar ha aperto le porte alla possibilità di giocare un giorno in Premier League. A un anno e mezzo dal trasferimento record dal Barcellona al Paris Saint-Germain, meta che l'asso brasiliano aveva preferito alla corte - tra le altre - di Manchester City e Manchester United, è lo stesso diretto interessato ad ammettere che un giorno gli piacerebbe misurarsi con il calcio inglese. E' successo nel corso di una diretta sul canale Youtube di Neymar, nel corso della quale il numero 10 del Psg ha risposto anche alle domande di tanti colleghi, tra i quali Luis Suarez, David Beckham, Gabriel Jesus e Benjamin Mendy. Proprio quest'ultimo è stato l'autore della richiesta che ha fatto emergere uno dei desideri di O'Ney. "Credi che un giorno giocherai in Premier League?" ha chiesto il difensore del Manchester City. Interrogativo presto sciolto da Neymar: "Non sappiamo che ne sarà del domani, ma di certo credo che ogni grande calciatore, prima o poi, debba misurarsi con un campionato come la Premier. Ora che stai giocando lì, spero che tu possa continuare a goderti la Premier League perché ti meriti solo il meglio. Si tratta di un grande campionato, uno dei migliori al mondo". Mendy non è stato l'unico calciatore del Manchester City a rivolgere una domanda a Neymar. A seguirlo a ruota è stato Gabriel Jesus, attaccante dei Citizens e compagno di nazionale della stella del Paris Saint-Germain. Anche in questo caso la risposta di O'Ney è stata criptica. "Quando giocherai a FIFA contro di me?" chiede Gabriel Jesus. "Ehi Gab, la sfida è accettata" risponde Neymar. Che l'incrocio alla consolle debba poi verificarsi nel tempo libero, nel ritiro del Brasile o più in là in Inghilterra, non è ancora chiaro.

Neymar apre alla Premier e si "promette" a Miami per il finale di carriera

Dal suo trasferimento al Paris Saint-Germain nell'estate 2017 per per la cifra record di 222 milioni di euro, che ne ha fatto il calciatore più pagato di sempre, Neymar ha messo a segno 43 reti in 48 apparizioni con i francesi tra Ligue 1 e Champions League, mentre i centri complessivi sin qui realizzati in stagione sono 15 in 18 partite ufficiali. Non è un mistero che un anno e mezzo fa tra i club che più avevano cercato il 26enne nato a Mogi das Cruzes insieme al Psg ci fossero Manchester United e Manchester City, forse le sole due società in grado di poter sostenere i costi di un trasferimento simile. Il derby tra i due club potrebbe tornare d'attualità in futuro, considerate le velleità di Neymar di misurarsi prima o poi con un campionato competitivo come la Premier League, dopo aver vissuto un quadriennio di successi in Spagna con il Barcellona e aver testato da un anno e mezzo a questa parte il calcio francese, dove il Paris Saint-Germain domina incontrastato in Ligue 1. In attesa di sciogliere gli interrogativi sul suo futuro, Neymar - che al club parigino è legato fino al 2022 da un contratto da tre milioni e mezzo di euro lordi al mese - ha rivelato dove concluderà la carriera una volta terminata l'esperienza nel calcio europeo. La stella brasiliana ha risposto all'invito di David Beckham a giocare per Miami con una promessa: "Quando finirò di giocare in Europa, verrò a Miami, nella tua città e nella tua squadra. Sarà fatto".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI