Arsenal, la confessione di Emery: "Potevo portare Salah al Psg, ma avevo dei dubbi su di lui"

Calciomercato

A poche ore dalla sfida fra Liverpool e Arsenal, Unai Emery ha raccontato un aneddoto particolare sull’attaccante egiziano: “Abbiamo avuto la possibilità di prenderlo quando io allenavo il Psg e lui giocava nella Roma. Avevo dei dubbi e non ne facemmo niente. Adesso è fra i migliori cinque al mondo”

SALAH, TUFFO E POLEMICA: RISCHIA LA SQUALIFICA

EMERY COLPISCE TIFOSO CON BOTTIGLIA. POI LE SCUSE
 

Fermare il Liverpool, ad oggi, sembra una missione impossibile. Basta osservare attentamente i numeri dei Reds in questa prima parte di Premier. In 19 giornate il bottino raccolto dice 16 vittorie, tre pareggi, 43 gol fatti e appena sette subiti. Il tutto si traduce ovviamente in un primo posto mai in discussione, che vede i ragazzi di Klopp in vetta alla classifica a più sei dal Tottenham secondo e più sette dal City terzo. Insomma, il sogno di tornare a vincere il campionato come non accade ormai dal lontano 1990 potrebbe trasformarsi in realtà, qualora le cose dovessero andare bene anche in futuro. E anche l’impresa di concludere da imbattuti non appare adesso così irrealizzabile. L’unica squadra a riuscirci è stata l’Arsenal degli invincibili che, quattordici anni fa, alzò al cielo la Premier senza mai perdere una partita. E il prossimo avversario del Liverpool in campionato sono proprio i Gunners. Oggi in panchina non c’è più Wenger, ma Emery. Che, per l’occasione, ha sputato un bel rospo.

“Potevo prendere Salah, ma…”.

Il pericolo numero uno dei Reds è senza dubbio Salah, autore di sei gol nelle ultime cinque partite. Dopo un inizio di stagione un po’ lento, l’attaccante egiziano ha deciso di accelerare, tanto da raggiungere quota 15 gol e sette assist in 26 match disputati: “Quando lui giocava alla Roma e io allenavo il Psg, abbiamo parlato della possibilità di portarlo a Parigi – ha confessato l’allenatore spagnolo ai microfoni del Guardian – ma avevamo dei dubbi e lui poi ha firmato per il Liverpool”. Era il 2017 e Salah si apprestava a vivere la stagione più esaltante della sua carriera: “Sì, ha spazzato via ogni tipo di dubbio – ha continuato a raccontare Emery – ora stiamo parlando di uno dei migliori cinque giocatori al mondo”. Certo, al Psg non è che sia andata poi così male, anche se un tridente con Neymar-Mbappè e Salah sarebbe stato molto suggestivo: “Quali erano i nostri dubbi? Ci chiedevamo quante possibilità avesse di esprime il suo calcio anche in un top team come il Psg” Ha specificato Emery. Insomma, quando si dice ammettere il proprio errore. Salah, fin qui, ha collezionato 59 gol e 23 assist in 78 partite totali giocate con il Liverpool. La speranza di Emery è che, almeno per la prossima gara, si possa fermare…
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.