Calciomercato, Higuain: Milan o Chelsea? Per il momento tutto resta fermo

Calciomercato

Peppe Di Stefano

Rientro a Milanello con tensione per l'attaccante argentino. Le frecciate di Leonardo e voci di mercato con un Chelsea che però non sembra intenzionato a puntare su un over 30. A meno di sorprese per Genova in vista della sfida con la Samp e poi a Gedda per la Supercoppa. Poi si vedrà. Fino al 31 gennaio tutte le sere su Sky Sport Football e Sky Sport 24 "Calciomercato, L'Originale", con Bonan, Di Marzio e Fayna

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Ancora tensione per Gonzalo Higuain. Rientrato dalle vacanze argentine e già sotto assedio. Martedì mattina e poco prima dell'allenamento e qualche ora prima delle frecciate di Leonardo (a margine della conferenza stampa di Paquetà), a Milanello, il dirigente brasiliano e Maldini incontravano e parlavano con il Pipa. Presente, più che futuro. Pedalare e far gol, più che correre dietro alle voci di mercato. Higuain scontento (dopo il rigore ed il rosso contro la Juve) probabilmente aveva deciso con un po' troppo anticipo di cambiare aria, 'perdendo' praticamente 2 mesi (novembre e dicembre) dietro alle sirene londinesi. O meglio alle chiamate di Sarri.

Né lo stesso Higuain né Sarri avevano però fatto i conti con il Chelsea che per 31enne non avevano (e probabilmente non hanno) intenzioni di investire tanti soldi.  La sfuriata di Leonardo è sembrata quella di un dirigente di un club che solo pochi mesi fa ha speso e investito tanto per vestire il pipa di rossonero, ricevendo al momento poco.Pochissimo. Il problema per Higuain però è che il Chelsea continua a non spingere e che il Milan (non monetizzando in ogni caso dal suo addio) si troverebbe a 15 giorni dalla fine del mercato senza il giocatore più forte in rosa, e senza alternative. Quindi per il momento tutto resta fermo. Sia per il mancato affondo del Chelsea, sia per la difficoltà che avrebbe il Milan (con tutti i limiti del FFP) a trovare un sostituto di valore a metà gennaio. E per Elliott arrivare in Champions è vitale.

A meno di sorprese venerdì Higuain partirà per Genova (c'è Samp-Milan) e poi direttamente a Gedda (Juve-Milan di Supercoppa): facile a quel punto che per 10 giorni almeno non succeda nulla di nulla. Poi, solo poi, si vedrà.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.