Calciomercato, Jovic riscattato dall'Eintracht: firma fino al 2023, al Benfica 7 mln

CalcioMercato

L'Eintracht Francoforte ha esercitato il diritto di riscatto sul 21enne serbo, che due anni fa fu fissato a 7 milioni di euro con il Benfica. Ai portoghesi però andrà il 30% dell'eventuale futura rivendita. Jovic è un talento nel mirino di diversi top club europei

L'Eintracht Francoforte ha riscattato Luka Jovic, 21enne serbo che fa parte di quei talenti consacrati nell'edizione di Europa League in corso. La notizia è stata comunicata dal club di Francoforte proprio alla vigilia della sfida con il Benfica, che ne deteneva il cartellino. Fu proprio il Benfica a puntare su un giovanissimo Jovic quando era considerato un astro nascente, alla Stella Rossa, tanto da essere soprannominato "il Falcao serbo" per il senso del gol che lo accomunava al colombiano Radamel. Ma in Portogallo Jovic non si è mai ambientato, non riuscendo a sbocciare per via del suo limite linguistico, risolto invece da Niko Kovac quando l'Eintracht lo ha preso in prestito. L'allenatore croato, che poteva comunicare con il giovane serbo, ne ha cambiato la carriera.

Con 8 gol in 11 presenze (senza calci di rigore), Jovic è secondo solo a Giroud nella classifica marcatori dell'Europa League in corso, dove l'Eintracht è reduce dal ko di Lisbona per 4-2 (Jovic ha segnato, tanto per cambiare). Alla vigilia del "derby delle Aquile", ritorno dei quarti di finale di Europa League, i tedeschi hanno annunciato la notizia della sua firma fino al 2023. Protagonista contro le italiane (i tedeschi hanno eliminato nell'ordine Lazio e Inter), proprio i nerazzurri monitoravano con attenzione Jovic, obiettivo di mercato di mezza Europa. Ma adesso Jovic è un giocatore dell'Eintracht Francoforte a titolo definitivo. L'attaccante serbo, arrivato in prestito dal Benfica e diventato presto titolare sotto la guida di Hutter, è stato riscattato per una cifra vicina ai 7 milioni di euro. Fredi Bobic, ds dell'Eintracht, alla vigilia della sfida con l'Inter aveva dichiarato in un'intervista rilasciata a Sky Sport, che non hanno alcuna fretta di vendere il giocatore, mentre il padre aveva recentemente detto che lo stesso Luka era ancora indeciso se cedere alle avances di grandi club come il Barça, dove non avrebbe garanzie sul minutaggio. In ogni caso, il Benfica prenderà il 30% dalla rivendita dell'Eintracht.

I più letti