Panchina Milan, Giampaolo sempre più vicino. Tare ha deciso: resta alla Lazio

CalcioMercato

L'allenatore è a Milano da qualche giorno e domani incontrerà il suo presidente Ferrero per liberarsi dalla Sampdoria. Intanto Tare ha rifiutato il Milan: ha deciso di restare alla Lazio indipendentemente da un nuovo rinnovo di contratto

LE TRATTATIVE DI CALCIOMERCATO LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Si avvicina sempre di più l'arrivo di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan. L'allenatore della Sampdoria si trova a Milano da qualche giorno ed è pronto ad avviare la sua nuova avventura in rossonero. Nella giornata di lunedì 10 giugno vedrà il suo presidente Massimo Ferrero e nel corso dell'incontro chiederà di essere liberato dal contratto con il club ligure per poi firmare con i rossoneri. Quella di Giampaolo è la prima scelta di Paolo Maldini (che deve accettare ufficialmente il ruolo di direttore tecnico) per ereditare il posto che fino a tre settimane fa era stato di Rino Gattuso. Il lavoro di Maldini non si sta limitando però alla scelta dell'allenatore. Individuato in Zvonimir Boban il profilo giusto per ricoprire un ruolo importante anche nei rapporti con le istituzioni, con l'ex calciatore del Milan tentato dall'idea di tornare in rossonero, è arrivato il no di Igli Tare per il ruolo di direttore sportivo. L'offerta ha tentato l'albanese, che però ha deciso di restare alla Lazio indipendentemente dalla possibilità che Claudio Lotito gli proponga un adeguamento di contratto, dopo il rinnovo fino al 2022 firmato lo scorso novembre che prevede un ingaggio annuale da un milione di euro.

I più letti