Inter-Valentino Lazaro, fissate le visite mediche per questo lunedì

Calciomercato

L’esterno austriaco sosterrà gli esami medici di rito che precedono poi la firma del contratto. All’Hertha Berlino andranno 22 milioni di euro più bonus. Esterno destro, Lazaro può giocare anche a tutta fascia ed è dotato di dribbling e tecnica

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Valentino Lazaro è sempre più vicino a diventare un nuovo giocatore dell’Inter. L’esterno austriaco, classe 1996, sosterrà nella giornata di lunedì le visite mediche di rito che precedono la firma del contratto. Negli scorsi giorni, i nerazzurri avevano raggiunto l’accordo con l’Hertha Berlino per il trasferimento del giocatore, che arriva per 22 milioni di euro più bonus. Sistemati gli ultimi dettagli, è stato dato il via libera a Lazaro di recarsi a Milano per svolgere gli esami medici. La trattativa si è protratta per diverse settimane e sta ufficialmente per concludersi.

Chi è Valentino Lazaro

Valentino Lazaro non è un desiderio di questa stagione. L’austriaco è seguito dall’Inter già da diversi anni, addirittura dal 2012 quando il giocatore aveva soltanto 16 anni. All’epoca giocava nel Salisburgo e il trasferimento venne negato per motivi familiari: fu la mamma a imporre la volontà che il figlio non andasse in Italia. Nella scorsa stagione, Lazaro ha giocato con continuità in Bundesliga, dove ha collezionato 31 presenze segnando tre reti e servendo sette assist, dando così un contributo significativo all’11° posto finale dell’Hertha Berlino. Lazaro si è formato in Austria, nel settore giovanile del Graz e del Salisburgo: un ambiente funzionale per la sua crescita. Figlio di migranti (madre greca e padre angolano), per le sue qualità è stato paragonato spesso a David Alaba, connazionale più celebre che gioca nel Bayern Monaco. Prima di diventare un calciatore professionista, l’austriaco si è sempre divertito a fare freestyle col pallone da postare sui social. La passione per il calcio sudamericano e per Ronaldinho sono una spiegazione logica di questa attitudine e i suoi video sono diventati ben presto virali sulle piattaforme online. La sua capigliatura non può non ricordare Bob Marley, uno dei cantati preferiti da Lazaro, insieme a Michael Jackson, Eminem e Drake. Dal reggae al pop, dal rap all’hip-pop, il giocatore arriva sempre al campo con le cuffie al collo e quando può non si perde un concerto, come quello di Justin Bieber del 2013 documentato da una foto che ritrae entrambi. Oltre alla musica, la fede è un’altra delle costanti della vita di Lazaro. Cristiano, ha scelto di tatuarsi il volto di Gesù Cristo su una spalla e una croce su un avambraccio. Nonostante la popolarità, è rimasto molto umile: non si crea problemi a passeggiare in centro e a parlare con i tifosi che lo fermano. Un bello spot per i suoi nuovi sostenitori, che non vedono l’ora di conoscerlo.

Nell’Inter di Antonio Conte

Resta ancora da comprendere quale sarà l’assetto tattico che Antonio Conte immagina per la sua Inter. Qualora dovesse ripartire dal 3-5-2 che in Italia ha fatto le sue fortune, sia alla guida della Juventus che sulla panchina della Nazionale, il collocamento naturale di Lazaro sarebbe esterno destro a tutta fascia. D’altronde, sarebbe una costante per l’allenatore, che ha impiegato così Lichsteiner nel periodo bianconero, Moses quando era ai Blues e Florenzi con la Nazionale. Lazaro, da un punto di vista prettamente tecnico, potrebbe rappresentare anche un passo in avanti rispetto ai nomi sopra citati. Come caratteristiche tecniche, Lazaro è un destro naturale e può occupare tutte le posizioni di fascia, avendo anche la qualità per essere schierato da mezzala. Dotato di una buona velocità, è imprevedibile nell’uno contro uno, bravo nel dribblare l’avversario e creare situazioni di superiorità numerica. Con l’Hertha è stato impiegato in un 4-2-3-1 come esterno basso, andando anche in gol nell’ultima giornata di campionato persa contro il Bayer Leverkusen.

Il calciomercato dell’Inter

Oltre all’imminente arrivo di Valentino Lazaro, l’Inter si prepara ad accogliere anche Stefano Sensi. Col Sassuolo, infatti, è stato raggiunto l’accordo sulla contropartita tecnica da inserire: si tratta di Marco Sala, esterno destro di difesa classe 1999. La cessione del giovane è stata ufficializzata, dunque ben presto sarà ufficializzato anche l’arrivo del centrocampista. Nel frattempo, è stato ufficializzato anche il passaggio di Andrea Pinamonti al Genoa. L’attaccante è stato ceduto ai rossoblù per 18 milioni di euro con un accordo sulla parola con i liguri per un possibile ritorno del giocatore all’Inter.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche