Chiesa, incontro sul futuro con Joe Barone a New York: "Resta alla Fiorentina"

Calciomercato

La Fiorentina ha presentato a New York le nuove maglie, ma l'argomento caldo in casa viola è il futuro di Federico Chiesa: c'è stato un confronto tra il giocatore e la dirigenza viola, che poi ha ribadito anche pubblicamente la propria posizione attraverso le parole di Joe Barone: "Federico è un nostro giocatore e resta qui". E intanto Chiesa resta "solo" sul traghetto

MERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Nel giorno della presentazione delle nuove maglie, avvenuta in grande stile a New York dove i viola sono in tournée, in casa Fiorentina tiene banco la questione legata al futuro di Federico Chiesa. Il giovane talento classe ’97 si è promesso alla Juventus, ma l’arrivo della nuova proprietà a Firenze ha cambiato lo scenario: il nuovo presidente Rocco Commisso e lo stesso Montella hanno più volte dichiarato di voler contare su Chiesa anche per l’anno prossimo e il nazionale azzurro si è aggregato al gruppo. Quella di oggi però può essere stata una giornata chiave: poco prima della presentazione delle nuove maglie, c’è stato un colloquio di circa 20’ tra lo stesso Chiesa e i dirigenti viola Joe Barone, Giancarlo Antognoni e Daniele Dainelli.

"Questa storia deve finire, Chiesa resta qui"

Chiesa è stato infatti l’ultimo giocatore sul pullman che ha portato la squadra al molo per iniziare la crociera sul fiume Hudson, durante la quale sarebbero poi state svelate le nuove divise; a quel punto è stato raggiunto da Joe Barone – braccio destro di Commisso – Antognoni e Dainelli. Le parti hanno ribadito le rispettive volontà, contrapposte; al termine del confronto Chiesa, sollecitato sul suo futuro, ha soltanto risposto "Sto bene", salvo poi "isolarsi" sul traghetto; successivamente invece hanno parlato il presidente Commisso e Joe Barone: "Ho detto sin dal primo giorno che la volontà è quella di trattenere Chiesa, l'intenzione c'è e credo che lo farò. Quando ho comprato la Fiorentina non ho acquistato un solo giocatore, ma una squadra; voglio trattare tutti i giocatori come meritano". Barone ha aggiunto: "Con Federico abbiamo parlato della giornata di oggi, del fatto che sarebbe stato il primo ad essere chiamato per presentare la maglia. Con lui non c'è alcun problema, è un giocatore della Fiorentina e rimane qui. La squadra deve andare avanti e proseguire con il ritiro. Dobbiamo finirla con questa storia, abbiamo bisogno di stabilità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche