Fiorentina, Pradè: "Chiesa capisca che vogliamo tenerlo. No a Balotelli e Rafinha"

CalcioMercato

Al termine del match perso contro il Benfica in ICC, in casa Fiorentina l'argomento caldo resta il calciomercato, con situazione Chiesa annessa. Oltre a Pradè, ne parla anche Montella: "Con lui ho un ottimo rapporto, credo si stia indirizzando in un cammino e non è facile"

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

FIORENTINA, BEFFA AL 93' COL BENFICA. 45' PER CHIESA

La Fiorentina conclude la sua tournée a stelle e strisce con la sconfitta-beffa contro il Benfica, dopo "quindici giorni nei quali dovevamo valutare tanti giocatori". Parole del ds dei viola Daniele Pradè, che al termine del match ha fatto il punto sul mercato, a partire ovviamente dalla situazione legata a Federico Chiesa: "Penso ci sia già stata chiarezza della proprietà, vogliamo tenerlo. Federico è un ragazzo serio, capisco quello che gli passa nella testa ma bisogna capisca anche che ora c'è una proprietà nuova che vuole partire da basi solide". Di Chiesa ha parlato anche Vincenzo Montella: "Penso di avere un ottimo rapporto con lui, credo si stia indirizzando in un cammino e non è facile. Io devo interferire con i giocatori soltanto come allenatore".

Pradè: "No a Balotelli e Rafinha"

Non solo Chiesa però nei pensieri di Pradè. Dopo aver valutato la squadra durante la tournée americana insieme allo staff tecnico, ora c'è da intervenire sul mercato. Sono tanti i nomi accostati ai viola in queste settimane: "Abbiamo le idee chiare, io sono sereno e spero che lo sia anche il Presidente. Lirola è uno dei giocatori che ci piace e che possiamo chiudere, aspettiamo l'occasione giusta". Il ds viola chiude poi le porte a Balotelli e Rafinha: "Mario è un bravissimo ragazzo ma non rientra nei nostri piani, Rafinha è forte ma insieme a Montella abbiamo altre cose in testa". Al centro del nuovo progetto viola ci saranno i giovani: "Ce ne sono cinque/sei da cui ripartiremo, per poi integrare. Vlahovic, Ranieri, Castrovilli, Sottil, ma anche altri". Infine, su Simeone: "Ha tutta la mia fiducia, faremo tutto ciò che potremo per lui, è un calciatore forte".

Le parole di Commisso e Rui Costa

Un bilancio sulla tournée a casa sua e una "richiesta" da un tifoso d'eccezione come Rui Costa. Anche per Rocco Commisso si conclude questa prima fase della pre-season viola: "L'ICC ha funzionato, avete visto quanto calore? Dobbiamo incrementare il brand, abbiamo bisogno di tifosi fiorentini in America: è importante per la squadra. I giocatori? Io so già chi mi piace e chi no, ma non sta a me decidere chi gioca". Partita speciale per Rui Costa, icona del Benfica con la Fiorentina nel cuore: "Un misto di emozioni, stasera era difficile tifare. Un mio ritorno a Firenze? Si è parlato tanto, ma ho un ruolo importante qui al Benfica. Da tifoso spero che il presidente Commisso porti la Fiorentina in Champions". Su Chiesa anche l'ex campione portoghese dice la sua: "Si tratta di un giocatore forte, normale che la Juve sia interessata. Suo padre è molto in gamba, può insegnare tutto al figlio".

I più letti