Calciomercato Udinese, Nestorovski si presenta: "Voglio superare i 10 gol"

CalcioMercato

L'attaccante macedone, tornato in Serie A dopo gli ultimi due anni a Palermo, si è presentato ai tifosi bianconeri: "Questa occasione rappresenta un salto di qualità nella mia carriera. L'obiettivo è segnare almeno 10 gol". Poi sulla squadra: "Siamo forti, dobbiamo solo dimostrarlo anche sul campo"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Ilija Nestorovski si appresta ad affrontare la sua nuova sfida. Dopo le tre stagioni con la maglia del Palermo, l'attaccante macedone ha accettato la proposta dell'Udinese, che adesso se lo coccola nella speranza che possa regare gol e vittorie alla squadra di Tudor. Una ganazia il classe 1990, dal momento che è da sei stagioni consecutive che va in doppia cifra: "Ringrazio, innanzitutto, la società per la fiducia, spero di ripagarla con ciò che so fare, segnare. Anche per questa stagione il mio obiettivo deve essere superare i 10 gol. In questi anni ho fatto pure tanti assist, so giocare in movimento e trovare l'intesa con i compagni, il mio ruolo comunque resta quello di centravanti". Indosserà la maglia numero 30, la prima vestita ai tempi della Croazia. Sguardo al futuro, anche se il Palermo rappresenterà per sempre una parte importante della sua vita: "Sono restato due anni in B perché volevo riportarlo in Serie A - ha spiegato - poi però c'è stato il fallimento. A quel punto ho accettato l'Udinese, che è sempre stata la mia prima scelta. Conosco questa società, vivo di calcio. Ci sono giocatori forti e dobbiamo solo dimostare di esserlo anche sul campo".

"Un salto di qualità nella mia carriera".

Sarà il secondo campionato di Serie A per Nestorovski, che nella stagione 2016-2017 segnò undici gol in 37 partite con il Palermo: "Essere qui lo considero una opportunità per farlo un salto in avanti nella mia carriera - ha continuato a spiegare -  Tudor mi ha detto di allenarmi al massimo. Cerco di farlo sempre, mi trovo bene con tutti i compagni di reparto. Per me è importante giocare, con chi lo decide il mister. Ho familiarizzato subito con tutti, grazie soprattutto all’aiuto di Jajalo e Perica". Adesso non resta che continuare a fare quello che ha sempre fatto, ovvero battere i portieri avversari.

I più letti