Ibrahimovic al Bologna? Bigon: "L'apertura è stata sua, noi ne saremmo felici"

CalcioMercato

Il ds del Bologna Riccardo Bigon ha parlato del possibile arrivo di Ibrahimovic in rossoblù: "L'apertura l'ha data lui in un'intervista qualche tempo fa, se dovrà fare una scelta e penserà a noi, alla squadra e al mister che lui stima molto, saremmo ben felici. Ma lo farà con i suoi tempi". Su Orsolini in Nazionale: "Gran premio per lui e per noi"

Continua a tener banco il futuro di Zlatan Ibrahimovic. A fine dicembre il suo contratto con i Los Angeles Galaxy - club con cui Ibra ha giocato l'ultima partita ufficiale il 24 ottobre, data dell'eliminazione della squadra dai playoff della MLS- andrà in scadenza e l'attaccante svedese sarà libero di firmare un accordo con una nuova società. Dopo aver vestito le maglie di Malmoe, Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, Paris Saint-Germain e Manchester United prima di trasferirsi negli Stati Uniti, per il centravanti 38enne potrebbe essere tempo di tornare in Italia. Tra i club ai quali è stato associato il suo nome, oltre al Milan (che ha smentito ogni contatto recente dopo le dichiarazioni di Don Graber, Commissioner della MLS, che sembravano aver avvicinato Zlatan ai rossoneri) c'è anche il Bologna.

Bigon: "Se Ibra sceglierà il Bologna, saremo felici"

Quella che porta ai rossoblù di Sinisa Mihajlovic, legato a Ibra da un reciproco rapporto di profonda stima, è una pista presente. A confermarlo ai microfoni di Sky Sport, prima del fischio d'inizio di Sassuolo-Bologna, è stato il direttore sportivo del Bologna Riccardo Bigon, che ha aperto le porte al fuoriclasse svedese: "A dire la verità, l'apertura al Bologna l'ha data lui in un'intervista qualche tempo fa raccontando del grande rapporto che ha con Sinisa - le parole del ds emiliano - se Ibrahimovic dovrà fare una scelta e penserà a noi, a venire a dare una mano alla squadra e al mister che lui stima molto, saremmo ben felici". Guai però a illudersi: "Stiamo parlando di ipotesi e di una scelta che è assolutamente sua. La prenderà con i suoi tempi e i suoi modi - ha ricordato Bigon - quando lo riterrà opportuno".

"Orsolini in Nazionale, grande soddisfazione"

Bigon ha anche commentato la prima convocazione di Riccardo Orsolini in Nazionale, con il numero 7 del Bologna inserito nell'elenco dei 29 convocati del ct Roberto Mancini per le partite contro Bosnia e Armenia: "Per noi e per il ragazzo è una grande soddisfazione - le sue parole - Riccardo ha fatto vedere il suo valore soprattutto a inizio stagione. Deve comunque fare di più, lo sproniamo perché ha le potenzialità per meritarsi una serie di convocazioni in futuro, non soltanto una. Per quanto riguarda noi, è stata una soddisfazione prenderlo quando non ci credeva nessuno e confermare quest'estate la sua permanenza a Bologna".

I più letti