Calciomercato Bologna, contatti Ibrahimovic-Mihajlovic. Zlatan non chiude le porte

CalcioMercato
©Getty

Negli ultimi giorni contatti seri fra lo svedese e Mihajlovic, con Sabatini e Bigon che, insieme a Raiola, osservano interessati. Il contratto di Zlatan con i Galaxy scade a dicembre e lui non ha chiuso le porte ai rossoblù. E intanto si congeda dalla MLS sui social: "È stato un piacere, ora tornate a seguire il baseball"

Ibrahimovic di nuovo in Italia, più di una semplice suggestione. L'attaccante svedese ha 38 anni, ma di appendere gli scarpini al chiodo, probabilmente, non ne vuole ancora sapere. Anche perché i numeri certificano una condizione non certo precaria. 31 gol in altrettanti match giocati, nell'ultima stagione con lui - insomma - i LA Galaxy partivano praticamente sull'1 a 0. Zlatan, però, non è bastato per la scalata al trono della Mls, dal momento che la sua squadra è stata eliminata ai playoff dai cugini del Los Angeles FC. Il suo contratto scade a dicembre, quindi il classe 1981 potrebbe presto cambiare maglia. Resta da capire quale indosserà. E, nel caso in cui dovesse scegliere l'Italia, chi lo potrà riabbracciare. Il Milan non sembra una pista concreta, occhio al Napoli che non ha mai nascosto il suo interesse per l'attaccante. Ma non è affatto da sottovalutare la candidatura del Bologna, anzi. Già da diversi giorni, infatti, ci sono da registrare contatti seri fra Ibra e i rossoblù. Non con Sabatini e Bigon che, insieme a Raiola, osservano interessati. Quanto con Sinisa Mihajlovic, che sta attraversando un momento difficilissimo della sua vita a causa della lotta alla leucemia. I due sono molto amici fin dai tempi dell'Inter, motivo per cui Zlatan potrebbe optare per una piazza certamente più piccola rispetto a quelle a cui è abituato, ma assolutamente non più povera di valore simbolico. I sentimenti prima di tutto. Il calcio come comune denominatore. 

Ibra non ha chiuso le porte

Ibra e Sinisa si conoscono da tempo. Hanno condiviso tante battaglie negli anni all'Inter, dove il primo era l'attaccante simbolo e il secondo il vice allenatore. Lo svedese non ha chiuso le porte al Bologna, anzi. Il suo trasferimento non costerebbe niente, dal momento che il contratto che lo lega alla Mls scadrà, appunto, a dicembre. Resta lo scoglio ingaggio (in America percepisce sui 7 milioni e mezzo). Il Bologna ha vinto solo tre volte in queste prime 12 giornate di campionato e si trova al quindicesimo posto in classifica. 16 i gol fatti, anche - e soprattutto - per questo uno come Ibrahimovic potrebbe risultare fondamentale (52 i gol segnati in 56 partite totali di MLS): "Se dovrà fare una scelta e penserà a noi, a venire a dare una mano alla squadra e al mister che lui stima molto, saremmo ben felici", le parole di Bigon. Bologna può sognare.

Il saluto di Zlatan alla MLS: "Veni, vidi, vici. Adesso tornate a guardare il baseball"

Ibrahimovic ha deciso di congedarsi a modo suo dal soccer, con un post condiviso sui social in cui scrive: "Veni, vidi, vici. Grazie Galaxy per avermi fatto sentire vivo ancora una volta. Ai tifosi dei Galaxy, avete voluto Zlatan, vi ho dato Zlatan. È stato un piacere. La storia continua... Adesso tornate a seguire il baseball".

I più letti