Chi è Felix Correia: la sua storia nel segno di CR7

Calciomercato

Ala moderna, tanta velocità ma anche dribbling e intelligenza nell'ultimo passaggio. Il giovane portoghese, nuovo acquisto bianconero, viene paragonato in patria a Ronaldo, Nani e Figo. Guardiola lo ha portato via dallo Sporting, poi la stagione in Olanda con l'Az Alkmaar U21

JUVE, ARRIVA FELIX CORREIA DAL CITY

Nel gennaio del 2001 Cristiano Ronaldo gioca nelle giovanili dello Sporting Lisbona, dove lascia a bocca aperta Laszlo Boloni, ex centrocampista romeno e allenatore dei Leoni fino al 2003. E' lui che lo fa esordire in prima squadra e che lo saluta quando Cristiano parte direzione Manchester. Lo stesso identico percorso lo ha fatto anche Felix Correia - nuovo acquisto della Juve - con l'unica differenza che ad aspettarlo c'erano il Manchester City e Pep Guardiola, affascinati dalla velocità di questo esterno offensivo classe 2001 appena maggiorenne. Allo Sporting, dove è arrivato bambino nel 2009, hanno fatto di tutto per trattenerlo, senza però riuscire a rinnovargli il contratto in scadenza. Meglio cederlo dunque, così da guadagnarci qualcosa. Dagli inglesi arrivano 3,5 milioni di euro e la promessa del 10% sulla futura rivendita. Contratto fino al 2024, quanto basta per battere la concorrenza - dicono - di Juventus, Milan e Barcellona.

Trascinatore

In Inghilterra arriva in punta di piedi, perché il City ha appena pagato oltre 60 milioni di sterline all'Atletico Madrid per il giovane Rodri e si parla solo di quello. Correia ha segnato sette gol in 20 partite con lo Sporting U19 e in Nazionale fa il fenomeno. E' una presenza costante, dall'U15 all'U19. Sei gol con l'U17, addirittura cinque in altrettante partite con l'U18. Nel giugno del 2019, giusto qualche settimana prima del suo trasferimento al City, sfonda la porta degli inglesi con un sinistro al volo impressionante al torneo di Tolone. Il tutto sotto gli occhi del Ct inglese Paul Simpson, che al City ha giocato dal 1983 al 1988. A luglio, invece, fa male all'Italia di Carmine Nunziata, che davanti ha Salcedo ma che si deve arrendere al Portogallo. 3-0 il risultato finale, Correia segna l'ultimo gol bruciando nello scatto il povero Bellodi. 

Caratteristiche tecniche

leggi anche

Juventus, visite per Correia: arriva dal City

Correia con il City non ha mai giocato, perché la scorsa estate è stato girato in prestito biennale all'Az Alkmaar U21, nella seconda divisione del calcio olandese. Qui 27 presenze, tre gol e 7 assist. Il suo ruolo naturale è l'ala, tanto da essere paragonato in patria a Ronaldo, Nani e Figo. Gioca più a sinistra, ma si alterna continuamente anche a destra. Qualche volta ha fatto pure la punta, però esterno si trova più a suo agio. La sua forza sta nella velocità e nell'uno contro uno, dove fa la differenza con il dribbling. Taglia spesso il campo all'interno ed è intelligente nell'ultimo passaggio, come dimostrano i tanti assit collezionati. La Juventus, almeno per il primo anno, lo farà crescere nell'U23. Per averlo ha dato in cambio al City il giovane Pablo Moreno (che in stagione aveva segnato 4 gol in tre partite di Youth League), classe 2002 arrivato nel 2018 dalle giovanili del Barcellona, dove aveva segnato vagonate di gol. Un talento per un altro talento. Ora Sarri osserverà Correia da vicinissimo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.