Milan, Pioli: "Mercato? Pronti a rinforzarci. Il preliminare sarà difficile"

Calciomercato

L'allenatore rossonero dopo il 4-1 al Monza in amichevole: "In questo momento conta mettere minuti nella gambe, non sarà facile la sfida di Europa League perché siamo un po' contati in difesa e affronteremo una squadra molto più in forma di noi. Mercato? Siamo pronti a rinforzarci, con i giocatori di qualità è più facile fare bene". Maldini: "Bakayoko? Proviamo a migliorarci"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS

Il 4-1 al Monza a San Siro, un'amichevole contro un avversario impegnativo per prepararsi al meglio all’inizio della nuova stagione. Stefano Pioli commenta così la prova del suo Milan: "La cosa importante per noi in questo momento è giocare, perché tra poco avremo il preliminare di Europa League e bisogna mettere un po’ di ritmo nelle gambe, un po’ di competizione. Poi il risultato di un’amichevole conta e non conta, ho visto buone cose e altre situazioni sulle quali possiamo crescere: non abbiamo avuto infortuni, abbiamo aumentato il minutaggio per alcuni giocatori, perciò le sensazioni sono buone", le parole dell’allenatore rossonero a Sky Sport. Pioli evidenzia le insidie che attendono il Milan nel preliminare di Europa League in gara secca contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers il prossimo 17 settembre: "Anche in Europa League incontreremo un’avversaria che sarà più avanti di noi di condizione, che avrà giocato 11 partite, noi non potremo essere al 100%, quindi servirà essere concentrati sulla gara dal punto di vista mentale, perché sarà una partita difficile. Avrò la squadra al completo solo dal 10 settembre, perciò avremo pochi giorni per prepararla, quindi servirà un lavoro puntiglioso perché non sarà una partita semplice".

"Mercato? Pronti a rinforzarci. Bene i nostri giovani"

vedi anche

Milan, 4-1 al Monza: a segno anche Daniel Maldini

Pioli ha poi affrontato il tema mercato: "Cosa penso dell’affare Tonali? Se arriverà davvero ci sarà molta soddisfazione. Io, l’area tecnica e la proprietà siamo preparati a migliorare la squadra, il mercato è ancora lungo, se ci saranno occasioni di migliorare ovviamente: con giocatori di qualità  si ha più possibilità di vincere e fare bene. Più giocatori forti ci saranno e meglio è. Il mercato è solo all’inizio, ma noi dovremo restare concentrati sul campo perché ci aspettano gare difficili, soprattutto il preliminare. Concentriamoci su quello. Le voci su Chiesa? Si scrivono tante cose in questo periodo, dobbiamo leggere poco e lavorare tanto perché sarà un inizio difficile. Per Bakayoko state parlando con l’interlocutore sbagliato". Chi è già arrivato al Milan è Brahim Diaz, in campo nei minuti finali dell’amichevole vinta col Monza: "Credo che a lui serva ancora di più giocare per capire il calcio italiano e i nostri principi di gioco, gli servirà un po’ di tempo ma ha delle qualità, è arrivato da poco, dobbiamo dargli il tempo necessario per poter essere un giocatore utile per noi”. Nel 4-1 di San Siro sono arrivate ottime risposte dai giovanissimi rossoneri: “Abbiamo dei ragazzi di prospettiva, che hanno dimostrato le loro qualità ed è bene che le sfruttino. Sono già pronti per stare con noi in prima squadra, e per noi è un bene, poi dovremo essere pronti per questo avvio di stagione che speriamo ci vedrà in campo spesso. In ogni caso bisogna andarci piano con i giovani, devono dimostrare tante cose. In difesa in questo momento abbiamo fuori Romagnoli, Musacchio e Conti e siamo un po’ contati. Il mercato è ancora lungo, vedremo che situazioni si possono creare". Per concludere, Pioli ha affrontato l’argomento relativo alla riapertura degli stadi: "Io credo che un’affluenza completa allo stadio possa essere pericolosa, ma una percentuale ridotta si potrebbe cominciare. Purtroppo finché non si troverà una soluzione dovremo convivere con il Covid-19, secondo me in uno stadio come San Siro 20mila tifosi distribuiti bene potrebbe essere una soluzione. Sicuramente senza tifoseria non è il calcio che vogliamo, capisco la cautela ma spero che si possano fare dei passi in avanti".

Maldini: "Bakayoko? Proviamo a migliorarci"

leggi anche

Milan, accordo con il Chelsea per Bakayoko

"Bakayoko? Ci sono tante possibilità, proviamo a migliorarci. Abbiamo chiuso le priorità prima che aprisse il mercato, ora possiamo fare le cose con calma", parla così il dt rossonero Paolo Maldini intervistato da Canale 5 sul mercato rossonero. Il dirigente del Milan ha voluto fare l’in bocca al lupo a Silvio Berlusconi, suo ex presidente e oggi patron del Monza, risultato positivo al Covid-19: "Auguro al presidente di rimettersi, è una roccia e lo sappiamo. Galliani era dispiaciuto di non essere qui, sono le squadre del suo cuore. Ci eravamo dati appuntamento per una possibile amichevole da fare ogni anno, ma poi abbiamo convenuto di giocare direttamente in Serie A, magari con il Milan vincente”.

Brahim Diaz: "Onererò la maglia 21 che è stata di Ibra"

leggi anche

Milan, Brahim Diaz ufficiale: in prestito dal Real

Contro il Monza ha fatto il suo esordio in maglia rossonera Brahim Diaz, entrato in campo nei minuti finali. “Le prime impressioni da giocatore del Milan sono molto buone e si vede chiaramente che tipo di società è questa. Giocare per questo grande club è un privilegio, con una grandissima storia: si vede dai tifosi che apprezzano la squadra. Come detto, per me è un onore essere qui”, ha ammesso il calciatore a Milan TV. Per la sua avventura al Milan ha scelto la maglia numero 21 indossata nei mesi scorsi da Ibra: "E’ un onore, ci sarà molta pressione, ma è una cosa che mi piace perché Zlatan è una leggenda del Milan e difenderò questo numero con passione. Voglio fare un calcio che emozioni e che faccia divertire i tifosi del Milan".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche