Milan, Brahim Diaz: "Dobbiamo puntare allo scudetto. Tonali e Ibra ottimi segnali"

Calciomercato

Il centrocampista è stato presentato in conferenza stampa: "Non ci possiamo accontentare della Champions. La conferma di Ibrahimovic e l’acquisto di Tonali sono ottimi segnali. I miei idoli sono Iniesta e Isco"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

L’ambizione di Brahim Diaz si percepisce fin dalle prime parole della conferenza stampa di presentazione: "Come società bisogna aspirare allo scudetto, non soltanto alla qualificazione in Champions. L'acquisto di Tonali e la conferma di Ibrahimovic sono ottimi segnali, nello spogliatoio c'è una bella atmosfera". Il centrocampista spagnolo si è calato subito nella nuova realtà: "Sono contento di essere qui, il Milan ha una storia immensa e arriva da un buon periodo dopo il lockdown. L'accoglienza è stata molto calorosa, indossare questa maglia è un'esperienza incredibile. Nel 2011 sono stato a San Siro ed è stato davvero speciale. Ci sono delle leggende come Maldini che lavorano qui". 

Chi è Brahim Diaz

vedi anche

Andrè Silva lascia il Milan: ceduto all'Eintracht

"Ho un buon dribbling e una buona tecnica, preferisco giocare da trequartista, ma ciò che ci siamo detti io e Pioli sono cose private, così come il mio colloquio con Zidane" ha proseguito Diaz. Che poi ha concluso, tra numeri e idoli: "Il 21 mi è sempre piaciuto, l'hanno indossato grandi giocatori come Ibrahimovic l'anno scorso. I miei idoli sono Iniesta e Isco, sono cresciuto con le loro giocate. Ho ancora tanto da imparare ma qui ci sono tanti giocatori fortissimi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche