Commisso: "Chiesa ha lasciato la Fiorentina e siamo rimasti delusi del suo comportamento"

Calciomercato

Il presidente della Fiorentina ha parlato del trasferimento di Chiesa a margine della presentazione del nuovo centro sportivo: "Ho capito di non poter trattenere chi se ne vuole andare, ma siamo rimasti male per il suo comportamento: non ce lo meritiamo"

Sono giorni importanti, per il futuro della Fiorentina: in poco tempo si passa dalla cessione di Chiesa alla presentazione del nuovo centro sportivo. Il progetto è stato esposto dal presidente Rocco Commisso, che a margine della conferenza stampa ha rilasciato un’intervista a Sky Sport dove ha commentato il trasferimento del giocatore alla Juventus: "Dopo un anno di Italia ho capito che non posso tenere giocatori legati a me se il loro desiderio è quello di andare via. Datemi del tempo, non farò come Yonghong al Milan che spese 300 milioni per poi dichiarare bancarotta. Io farò le cose con calma". Sempre sull’argomento, si è espresso così in conferenza. "Siamo rimasti male per il comportamento della famiglia Chiesa, ricordo che un anno fa lo aspettai fuori dal bus. Nessuno di noi ha ancora ricevuto una chiamata o un messaggio da Federico e non lo meritiamo. Abbiamo perso Chiesa, ma abbiamo la nuova chiesa qui al centro sportivo come ha voluto mia moglie (ride, ndr)".

Il nuovo centro e le ambizioni

vedi anche

La Fiorentina presenta il nuovo Viola Park. VIDEO

"Qui non si vince il campionato da più di 50 anni e a me non volete darne nemmeno tre o quattro. È facile criticare, ma ci vuole tempo quindi abbiate pazienza" ha proseguito Commisso, rispondendo alle ambizioni future da top club. Quindi, ha esposto vantaggi e programma di lavoro del nuovo centro sportivo, che sorgerà nel comune di Bagno a Ripoli. "Non so come si potrà tradurre in termini di punti, ma i giovani d'Italia e del mondo potranno scegliere Firenze dopo aver visto questo impianto. Questo progetto è privato, sono io a investire i soldi e per la mia famiglia è un grande orgoglio poter dire di aver regalato una struttura simile alla città e alla Fiorentina. La spesa dovrebbe superare i 70 milioni, sarà il centro sportivo più grande d'Italia. I lavori cominceranno a gennaio e mi auguro possano finire entro il 2021, per il momento si chiamerà Viola Park" ha concluso il presidente.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche