Calciomercato sotto l'albero: sogni e desideri delle squadre di Serie A

Calciomercato

Aspettando la Serie A che ripartirà il 3 gennaio scopriamo i regali di mercato più desiderati dalle squadre 

DAL 4 GENNAIO TORNA CALCIOMERCATO L'ORIGINALE

A sentir parlare gli allenatori, non toccherebbero nulla delle rispettive delle squadre. Ma si sa, il mercato di gennaio è sempre ricco di occasioni per rinforzare quanto basta la rosa e ogni club ha il proprio obiettivo. L'Atalanta ne ha già messo a segno uno, l'acquisto di Joakim Maehle dal Genk. Il Milan, ad esempio, ha una letterina di Natale piena di cose: un innesto in difesa, un vice Ibrahimovic, il rinnovo di Donnarumma e così via tutte le altre, che andiamo a scoprire insieme nel dettaglio.

Milan, serve il rinforzo in difesa

I diversi infortuni in difesa tengono vivo il discorso relativo a un rinforzo nel reparto, nella dirigenza del Milan. Al momento il nome più seguito è quello di Mohamed Simakan, francese classe 2000 di proprietà dello Strasburgo. Rientra perfettamente nei parametri che cerca il club. Quest’anno 17 presenze, 1 gol  1 assist e 2 ammonizioni in Ligue 1. Qualora nascesse l’opportunità, verrebbe considerato anche un giocatore in attacco, per fare da ricambio a Ibrahimovic, dal momento che Rebic non è una prima punta di ruolo. Lo svedese sta recuperando da un infortunio muscolare, ma nonostante la sua assenza il Milan continua ad essere costante nei risultati grazie anche agli leader: c’è Donnarumma, che lo è da diverso tempo pur essendo così giovane, ma ci sono anche Kessié e Calhanoglu, che si stanno prendendo il Milan: hanno giocato sempre da quando sono arrivati in rossonero nel 2017. Il turco ha il contratto in scadenza e la società farà di tutto per tenere anche Kessié che è legato ai rossoneri fino al 2022.

Inter, il sogno è De Paul

vedi anche

Auguri con la A: i messaggi di Natale dei 20 club

Sarà un mercato acceso, per l’Inter, a gennaio. Nei prossimi giorni, quando ci sarà la ripresa dei lavori ad Appiano Gentile, ci sarà anche un meeting di programmazione tra Conte, i dirigenti e il presidente Zhang, per delineare la strategia da adottare nelle settimane successive. Sicuramente i nerazzurri saranno attivi in uscita, dove ci sono diverse situazioni da risolvere. Su tutte, quella di Christian Eriksen, per il quale si cercherà una sistemazione adeguata. Lo stesso discorso vale per Radja Nainggolan, che non è stato considerato in questa prima parte di stagione. Resta da capire anche se Conte considererà funzionale Vecino nel suo progetto tecnico, quando l’uruguaiano avrà recuperato dai problemi fisici. Queste cessioni potrebbero favorire l’acquisto di un giocatore, che potrebbe essere De Paul anche se è difficile viste le cifre importanti richieste dall’Udinese. C’è anche la tentazione di provarci per Gomez.

Roma, Reynolds e un portiere sulla lista

La Roma si gode il terzo posto di fine 2020 e nel frattempo riflette su come migliorare la squadra. I ruoli da rinforzare sono chiari, per la società: serve un esterno e un portiere. Per il primo profilo, si segue da vicino Bryan Reynolds, laterale destro classe 2001 dell'FC Dallas, su cui c'è anche la Juventus che ragiona ad un suo acquisto in sinergia col Cagliari.

Juventus, il vero acquisto di gennaio è Dybala

Dopo la chiusura negativa dell’anno, la Juventus sta valutando se c'è la possibilità di regalare un rinforzo a Pirlo, che potrebbe essere un’alternativa a Morata, anche se la rosa è considerata già completa soprattutto dopo l’importante mercato estivo. In realtà, la Juve il vero innesto per gennaio ce l’ha in casa ed è Paulo Dybala. Di fatto, finora ha giocato senza di lui perché ha avuto problemi fisici e non ha entusiasmato, ha segnato un solo gol a Genova e c'è anche in ballo il tema rinnovo. Ci si aspetta di più da colui che pochi mesi fa è stato premiato come miglior giocatore della scorsa stagione. Se Pirlo dovesse ritrovare il vero Dybala, inoltre, avrebbe la possibilità di far ruotare anche di più gli attaccanti.

Napoli, i leader da recuperare

Anche il Napoli ha salutato il 2020 calcistico con qualche difficoltà, dovuta soprattutto agli infortuni. Per questo, il mese di gennaio sarà fondamentale per recuperare tutti gli acciaccati: da Mertens a Osimhen, passando per Koulibaly che si era infortunato a Roma contro la Lazio. Dovrebbero rientrare tutti nelle prossime settimane e dalle loro prestazioni potrà passare la svolta per il Napoli.

Atalanta, gelo col Papu ma c'è già il primo acquisto

Sicuramente il nodo è il futuro di Papu Gomez: dopo i fatti delle ultime settimane bisognerà vedere se l’Atalanta continuerà (come sembra in questo momento) a dare una valutazione di mercato tra gli 8 e i 12 milioni: in quel caso difficile una collocazione nel mercato italiano, anche perché Papu guadagna 3 milioni a stagione. Nelle ultime ore da quello che filtra è che le acque si sono calmate, le parti proveranno a ricucire lo strappo. Insomma non si può dare per scontato che parta, e non si può escludere nulla al momento, nemmeno una permanenza.

Intanto, prima dell’inizio del mercato, l’Atalanta ha già trovato un nuovo esterno destro. Si tratta di Joakim Maehle, nazionale danese di 23 anni che arriverà dal Genk. Operazione da oltre 10 milioni. Maehle giocherà la sua ultima partita in Belgio il 27 dicembre contro il Waasland Beveren, poi si traferirà a Bergamo. Quest’anno per lui con il Genk, 16 presenze 1 gol e 4 assist.

Bologna, contatti col Parma per Inglese

Il Bologna cerca un attaccante e ha messo gli occhi su Roberto Inglese. Ci sono già stati i primi contatti con il Parma per capire la fattibilità dell’operazione, visto che il giocatore praticamente è stato appena acquistato, arrivato dal Napoli in prestito con obbligo di riscatto. Per questo la valutazione al momento è di circa 15 milioni. Il Bologna quindi dovrà la capire le intenzioni della società e dello stesso attaccante prima di provare ad affondare.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche