Papu-Atalanta, prove di disgelo: ma il futuro è da scrivere. Le news di calciomercato

Calciomercato

Clima più disteso tra le parti che proveranno, per quanto difficile, a ricucire lo strappo: il futuro dell'argentino resta però tutto da scrivere. E in caso di addio, se i nerazzurri non abbassano le richieste per il cartellino, è più percorribile l'ipotesi estero

DAL 4 GENNAIO TORNA CALCIOMERCATO L'ORIGINALE

Il futuro del Papu Gomez al centro del pensieri dell’Atalanta. Le tensioni delle ultime settimane con Gasperini scaturite dopo la discussione avvenuta nell’intervallo della sfida di Champions contro Midtjylland hanno visto l’argentino finire ai margini del progetto nerazzurro, una rottura quasi totale testimoniata dalle mancate convocazioni per scelta tecnica nelle ultime due gare di campionato contro Roma e Bologna. Adesso, però,  secondo quanto filtra dall’ambiente all’Atalanta le acque tra Papu, Gasperini e la società sembrano essersi calmante, tanto che si proverà – anche se sarà difficile – a ricucire lo strappo. Al momento, però, lo scenario più plausibile porta a un addio del Papu, anche se bisognerà capire che tipo di mercato potrà avere il numero 10 nerazzurro. Se l’Atalanta continuerà a fare una valutazione del suo cartellino tra gli 8 e i 12 milioni di euro è difficile pensare a un futuro ancora in Serie A, anche perché il Papu – in scadenza nel 2022 – guadagna tre milioni di euro a stagione. In questo caso, dunque, più facile pensare a un eventuale addio con direzione estero:  già scorsa estate l'Al Nassr offrì un biennale a 6 milioni di euro a stagione all’argentino e 15 milioni all’Atalanta, ma l’affare non si concretizzò. Ora, invece, tutti gli scenari sono aperti tanto che al momento non si può escludere nemmeno una permanenza dell’argentino a Bergamo.

Il primo rinforzo è sull'esterno

leggi anche

L'Atalanta prende Maehle: primo acquisto ufficiale

Al di là del nodo Papu, l’Atalanta è già attiva sul mercato. I nerazzurri – che hanno individuato nella rotazione degli esterni uno dei punti deboli di questa prima di stagione, dove Piccini e Depaoli non hanno reso secondo le aspettativehanno infatti chiuso per Joakim Maehle, esterno destro danese di 23 anni che giocherà la sua ultima partita con il Genk il 27 dicembre contro il Waasland Beveren e poi si trasferirà a Bergamo. Operazione, già ufficializzata dal club belga, da oltre 10 milioni di euro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche