Cagliari, Nandez: "Mi è stata data una parola d'onore che va mantenuta"

Calciomercato

La presa di posizione dell'uruguaiano sul suo futuro tramite un post su Instagram: "Mi è stata data una parola d'onore e voglio che venga mantenuta, come sempre ho fatto io dentro e fuori dal campo. Chiedo scusa ai tifosi del Cagliari se qualche mio atteggiamento li ha offesi"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

Nahitan Nandez esce allo scoperto. L'uruguaiano del Cagliari, tramite il proprio account Instagram, ha pubblicato una lunga lettera con una chiara presa di posizione sul suo futuro. Dopo aver chiesto scusa ai tifosi per alcuni suoi comportamenti, ultimo il forfait ingiustificato nell'amichevole contro il Mallorca, Nandez ha lanciato un messaggio alla società: "Mi è stata data una parola d'onore e voglio che venga mantenuta, come ho sempre fatto io dentro e fuori dal campo - scrive l'uruguaiano - Le polemiche non fanno bene a nessuno e tantomeno i giochi mediatici". Il riferimento è alla promessa fatta dal Cagliari di lasciarlo andar via in caso di un'offerta da parte di un top club. Sulle tracce di Nandez, infatti, c'è da tempo l'Inter e i contatti proseguono. Bisognerà capire quale sarà la posizione del Cagliari, tuttavia Nandez ha fatto la sua scelta.

La lettera

leggi anche

Nandez assente ingiustificato a Mallorca. E ora?

"In questi ultimi giorni sono state dette tante cose sulla mia situazione con il club. Io so perfettamente ciò che è successo, l'ho anche raccontato subito ai miei compagni di squadra in modo che conoscessero la situazione e loro per primi mi hanno capito. Tutti voi sapete il rispetto che ho e il bene che voglio a questa maglia e a questa città. Mi avete accolto nel miglior modo possibile fin dal mio arrivo e non avete mai smesso di appoggiarmi. Di questo ve ne sarò sempre riconoscente. Per questo motivo scrivo queste parole, per chiedere scusa a tutti i tifosi del Cagliari, qualora qualcosa che ho fatto li avesse offesi.

 

Le ultime ore sono state molto difficili per me e la mia intenzione è solo quella di scusarmi con voi perché potrei aver preso una decisione che vi ha ferito, ma voglio farvi sapere che non avevo alternative. Mi è stata data una parola d'onore e voglio che venga mantenuta, come sempre ho fatto io dentro e fuori dal campo. Le polemiche non fanno bene a nessuno e tantomeno i giochi mediatici.

 

Non è mai stata mia intenzione mancare di rispetto a voi tifosi, però voi stessi sapete con quanta passione e con quanto orgoglio ho difeso la maglia di questo club in ogni momento, anche quando ho avuto problemi familiari. È stato un anno molto duro, con molte difficoltà personali e l'unica cosa che mi interessa davvero è essere chiaro con i miei compagni e con tutti i tifosi che sempre mi sono stati vicini e mi hanno dimostrato il loro affetto". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche