Vlahovic-Fiorentina: le cifre che hanno portato alla rottura. Le news di calciomercato

Calciomercato

Il comunicato firmato dal presidente Commisso ha chiuso alla possibilità di rinnovare il contratto con l'attaccante, in scadenza il 30 giugno 2023. Ecco le cifre proposte dalla Fiorentina e le richieste dell'entourage del calciatore, che hanno portato al fallimento della trattativa. E ora si apre l'ipotesi cessione già a gennaio?

VLAHOVIC-FIORENTINA, IL COMUNICATO DELLA ROTTURA

Il comunicato firmato dal presidente Rocco Commisso chiude le porte a un futuro di Dusan Vlahovic con la maglia della Fiorentina oltre la scadenza di contratto fissata al 30 giugno 2023. "Ogni nostro tentativo e ogni nostro sforzo non è stato premiato. Individueremo a breve soluzioni fattibili e adeguate per proseguire al meglio questa nuova ed entusiasmante stagione", così si è espresso il numero uno viola, annunciando di fatto il fallimento della trattativa per il rinnovo di Vlahovic. Ma come si è arrivati a questa rottura? Ecco le cifre proposte dalla Fiorentina e le richieste effettuate dall'entourage del calciatore che hanno fatto saltare ogni possibilità di accordo.

schermata Vlahovic

La proposta della Fiorentina

La Fiorentina ha proposto a Dusan Vlahovic un rinnovo di contratto a 4 milioni di euro per il primo anno più altre 4 stagioni a 4 milioni di euro più 1 di bonus (più ulteriori 3 milioni di euro di commissioni riconosciute all'entourage come bonus alla firma), per un totale quindi di 20 milioni più 4 di bonus. Inoltre, il club viola avrebbe concesso una clausola rescissoria fissata a 75 milioni di euro, come possibile via d'uscita in caso di offerta importante pervenuta da un club di livello internazionale nel corso delle prossime quattro stagioni.

Le richieste dell'entourage di Vlahovic

Cifre che non hanno trovato d'accordo l'entourage di Dusan Vlahovic, che ha richiesto un rinnovo di contratto a 5 milioni di euro più 1 di bonus al primo anno e a 6 milioni per i tre anni successivi, per un totale quindi di 23 milioni di euro più 1 di bonus. Inoltre, i procuratori del calciatore hanno richiesto 5 milioni di commissioni come bonus alla firma, un mandato esclusivo di vendita nelle prossime stagioni e un 10% sulla futura rivendita (che essa fosse sulla clausola rescissoria oppure sull'eventuale cifra della cessione).

Cessione già a gennaio?

approfondimento

I migliori bomber in Serie A del 2021: Vlahovic 1°

Una volta non trovato l'accordo per il rinnovo, la Fiorentina potrebbe valutare la cessione di Dusan Vlahovic già durante il prossimo mercato di gennaio. Essendo il contratto del calciatore in scadenza a giugno 2023, il club viola potrebbe nei prossimi mesi avere ancora la forza di incassare una cifra importante dalla cessione di Vlahovic, senza essere costretta a lasciarlo andare a cifre sempre inferiori man mano che si avvicini il termine del contratto (con il rischio di arrivare addirittura a parametro zero nel giugno 2023). Al momento il calciatore non ha nessun tipo di accordo con nessun club, nè italiano nè estero. La Fiorentina richiede una cifra intorno ai 60 milioni di euro per lasciarlo andare già a gennaio: difficile che una squadra italiana possa permettersi un esborso di questo tipo, da capire invece se torneranno alla carica Tottenham e Atletico Madrid, squadre che già sono state molto vicine all'attaccante durante la scorsa estate.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche