Milan, Raiola in sede: "Romagnoli vuole e può rimanere. Rinnovo Ibra? Tutto è possibile"

MILAN
©Getty

Al via la trattativa per rinnovare il contratto del difensore, in scadenza a giugno del 2022: clima disteso e incontro positivo. Tra gli assistiti di Raiola c'è anche Zlatan Ibrahimovic. Le parole dell'agente all'uscita da Casa Milan: "Romagnoli può e vuole rimanere. Ibra punta al Mondiale, è sempre uguale. Donnarumma? Non sono pentito, non ho portato via nessuno"

I GIOCATORI IN SCADENZA NEL 2022 - RINNOVO ROMAGNOLI: LE NEWS

La trattativa per il rinnovo del contratto di Alessio Romagnoli ha avuto ufficialmente il via. Dopo la cena di mercoledì sera tra il difensore del Milan e il suo agente Mino Raiola in un ristorante del centro, Raiola ha fatto visita giovedì mattina a Casa Milan. Obiettivo dell'incontro, discutere le condizioni del prolungamento del legame contrattuale tra il difensore e il club rossonero, al momento in scadenza a giugno del 2022. Il tutto si è svolto in un clima disteso, di piena collaborazione tra le parti. L'incontro è stato positivo e si va quindi avanti alla ricerca di una soluzione e di un'intesa definitiva per il rinnovo del contratto del difensore. 

Raiola: "Romagnoli vuole restare. Donnarumma? Non ho portato via nessuno"

leggi anche

Romagnoli-Raiola, cena per discutere del rinnovo

All'uscita da Casa Milan, Mino Raiola ha parlato ai giornalisti presenti partendo dalla trattativa per il rinnovo di Romagnoli: "L'incontro è andato bene, è stato cortese come sempre e tranquillo – le sue parole - Non parlo delle trattative, ne stiamo discutendo e vedremo cosa succede. Se lui vuole rimanere al Milan? Vuole, può e tutto è possibile. Le domande sull'ingaggio sono un po' impertinenti, della trattativa non parlo ma la faccio con il club". Su Ibra: "Tutto è possibile. Sta bene e vuole andare al Mondiale? Questo sicuro, lui è sempre uguale". Poi un passaggio su Donnarumma e Bernardeschi: "Per lui è una fase nuova, ma non particolare. Ho sempre detto che non ci sono problemi e non ce ne saranno. Con il Milan non ho parlato di lui. Non ho portato via nessuno, non faccio l'autista ma faccio sempre gli interessi dei miei calciatori. Non sono pentito di niente. Bernardeschi? Se perdo un giocatore è colpa mia, ma sono sempre liberi di farlo e mai prigionieri. Gli auguro tutto il bene", conclude Raiola.  

Rinnovo Romagnoli: i numeri del difensore in rossonero

leggi anche

Nastasic ko: Italiano in emergenza contro il Milan

L'incontro di giovedì rappresenta il punto di partenza di un dialogo ufficiale tra le parti per sondare le condizioni del rinnovo di contratto di Romagnoli. Il difensore non è più un titolare inamovibile dall'arrivo in squadra di Fikayo Tomori nello scorso gennaio ma in questa stagione ha giocato 11 partite, 3 in Champions League (2 da titolare) e 8 in Serie A, di cui 6 dal primo minuto e con fascia da capitano al braccio. A Milano  dall'estate 2015 dopo le esperienze con Roma e Sampdoria, Romagnoli ha totalizzato con il club rossonero 232 presenze in tutte le competizioni, con 9 reti e 2 assist. Con la visita di Raiola - procuratore tra gli altri di Zlatan Ibrahimovic - a Casa Milan è ufficialmente iniziata la trattativa per provare a prolungare il contratto tra il difensore classe 1995 e i rossoneri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche