Atalanta, Boga si presenta: "Volevo i nerazzurri da tanto tempo, è un matrimonio perfetto"

Calciomercato

Le prime parole del classe '97 in nerazzurro: "Sono molto felice perché è da tanto tempo che volevo venire all'Atalanta. Sono in una grande squadra che da tanti anni fa bene grazie al suo stile di gioco, è un matrimonio perfetto e per me è la strada giusta per fare un altro step e vincere qualcosa d'importante. L'Atalanta è il contesto ideale per fare bene, so che si aspettano tanto da me. Numero 10? È quello che sognano tutti i bambini, era disponibile e l'ho scelto"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Dopo una lunga attesa, l'Atalanta ha potuto annunciare l'arrivo di Jeremie Boga. Un trasferimento, quello dell'esterno ivoriano ai nerazzurri, già definito nelle scorse settimane, in attesa che l'ex Sassuolo possa finalmente esordire con la squadra di Gasperini dopo l'avventura in Coppa d'Africa. Boga non vede l'ora: "È un momento in cui sono molto felice, con tutta la mia famiglia, perché da tanto tempo volevo venire all'Atalanta – le sue prime parole ai canali ufficiali del club – Per me questa è una grande squadra, che ha dimostrato negli ultimi 5 o 6 anni di essere molto forte in Serie A e, considerato lo stile di gioco che hanno, credo che questo sia un matrimonio perfetto. Per me è la squadra giusta per fare un altro step e provare a vincere qualcosa d'importante".

"È il contesto giusto per fare bene. La 10? Il numero che sognano tutti i bambini"

leggi anche

Inter, idea Gosens: contatti con l'Atalanta

Dribbling e imprevedibilità, Boga rappresenta una soluzione nuova per l'Atalanta di Gasperini: "Questo è il mio gioco, mi piace provare a fare qualcosa di diverso – prosegue - So che all'Atalanta si aspettano qualcosa d'importante da me, anche io mi aspetto di fare ancora meglio. Per questo motivo sono contento di essere a Bergamo. Trovo una squadra che gioca insieme da tanto tempo, con giocatori che corrono l'uno per l'altro e per me è il contesto giusto per fare bene". Boga vestirà la numero 10: "A Sassuolo avevo il 7, ma ora porterò il numero che sognano tutti i bambini. Era disponibile, credo sia quello giusto per la nuova avventura. Voglio ringraziare i tifosi perché ho ricevuto tanti messaggi, so che mi aspettano e io non vedo l'ora di vederli allo stadio".