Vlahovic alla Juve, le cifre dell'affare. Gli effetti sul futuro di Morata e Dybala

Calciomercato
©Getty

Per il centravanti serbo il club bianconero investirà la cifra prevista nell'ultimo aumento di capitale per il calciomercato dei prossimi tre anni. L'arrivo di Vlahovic comporta una fase di stand-by per i rinnovi dei contratti in scadenza a giugno, su tutti quello di Dybala, e sul riscatto di Morata dall'Atletico Madrid

VLAHOVIC-JUVE, VISITE E FIRMA LIVE

Fiorentina e Juventus hanno raggiunto un'intesa di massima per il trasferimento di Dusan Vlahovic in bianconero: un'operazione da 75 milioni di euro, della quale non si conoscono ancora formula e modalità di pagamento. Come farà la Juve a sostenere economicamente l'arrivo del centravanti serbo? La risposta va trovata nell'aumento di capitale operato dalla Juve prima di Natale e in un cambio drastico di strategia rispetto a quelle che erano le intenzioni iniziali, sintetizzate dalle parole di Maurizio Arrivabene: "L'aumento di capitale serve per dare stabilità al club sul piano dei conti dopo due anni di crisi dovuti alla pandemia e non per fare mercato e colpi di teatro". In sostanza la Juve ha deciso di investire interamente su Vlahovic il tesoretto di 80 milioni di euro che, sui 366,9 totali che sono stati immessi nelle casse bianconere, erano stati destinati al mercato dei prossimi 3 anni e di fare dunque immediatamente all-in sull'attaccante serbo. Non senza conseguenze, però, sugli altri discorsi di mercato interno che la Juve dovrà e sta già affrontanto. 

Stop ai rinnovi: il futuro di Dybala e Morata

leggi anche

Juve scatenata: contatti col Cagliari per Nandez

Per quanto riguarda l'ingaggio, invece, l'attaccante in bianconero guadagnerebbe 7 milioni netti a stagione. Nella peggiore delle ipotesi, l'investimento per Vlahovic porterebbe la Juventus a lavorare nelle prossime sessioni di mercato a saldo zero, pareggiando il valore di acquisti e cessioni.  In questi mesi ci sono state anche altre riflessioni fatte dal club: non è un caso che la trattativa per il rinnovo del contratto di Dybala viva una fase di stallo così come i discorsi sugli altri giocatori in scadenza a giugno 2022 (Cuadrado, Bernardeschi, Perin). La Juventus ha fermato al momento anche il riscatto di Morata dall'Atletico Madrid. L'attaccante spagnolo continua a piacere al Barcellona, anche se il club catalano ha dei problemi economici con cui fare i conti. Si può supporre quindi che Morata e Dybala non faranno parte della Juve del futuro perché la Juve ha preferito instradare quelle finanze verso il discorso Vlahovic. Se nel corso dei prossimi mesi arriveranno delle cessioni che permetteranno al club bianconero di rientrare ulteriormente dall'investimento fatto per il numero 9 della Fiorentina, allora saranno formulati ragionamenti differenti.