Parma, Buffon rinnova fino al 2024: "È una giornata felice, posso dare ancora tanto"

parma
da Twitter @1913parmacalcio

Il portiere classe '78 ha prolungato di un anno il suo contratto, originariamente in scadenza nel 2023: "Oggi per me è una bella gioranta, è successo quello che volevo e spero che anche i tifosi e tutta la città sia contenta del rinnovo". Krause: "La decisione di Gigi è una conferma di voler continuare ad alti livelli"

Il Parma e Buffon insieme fino al 2024. L'annuncio è arrivato in conferenza stampa dal presidente dei gialloblù Kyle Krause, che ha esordito proprio con la notizia: "Ho una grandissima notizia: Gigi ha rinnovato il suo contratto fino al 2024. È un grandissimo giocatore e per noi è un grande orgoglio, oltre alle sue doti di leadership è anche una persona con eccellenti doti umane. La passione che ha verso Parma e il Parma possiamo vederla ogni giorno, siamo davvero contenti per questo suo impegno". Il contratto di Buffon era in scadenza nel 2023: "Questa sua decisione - prosegue Krause - è una conferma di voler continuare ad alti livelli".

Buffon: "Oggi è una bella giornata per me e per la mia famiglia"

leggi anche

Parma-SPAL 4-0 HIGHLIGHTS

Dopo le parole del presidente gialloblù interviene anche l'ex portiere della nazionale italiana: "Oggi per me e per tutta la mia famiglia è una bella giornata. È successo quello che volevo e che penso volessero anche il presidente e la società, così come mi auguro che siano contenti tutti i tifosi e la città. Il mio ritorno a Parma è stato condizionato da rapporti e da un profondo legame che ho sempre avuto con questa città". Poi Buffon parla degli obiettivi per il futuro: "Se non avessi creduto in ciò che il presidente ha in testa e in ciò che stiamo facendo, non avrei accettato questa proposta. Sono ottimista per il futuro di questo club perché ho conosciuto il presidente. Per me è una sfida bella e entusiasmante, sento di poter dare una grande mano". In chiusura l'ex portiere della Juventus spiega perché è tornato a vestire la maglia gialloblù: "Uno dei motivi che mi hanno spinto a tornare è stato che i miei figli non conoscevano la parentesti Parma ed era un patrimonio che dovevo ridare loro. Oggi ho la fortuna di averli tutti e quattro qui con mia moglie e vederli con il maglione del Parma mi fa capire che ho fatto la scelta giusta".