Dodò è della Fiorentina: la firma arriva in campo davanti i tifosi

video
Video da: acfiorentina.com

La società viola dopo l'indizio social con l'immagine di Dodò, personaggio del famoso programma per bambini "L'albero azzurro", ha annunciato l'acquisto del terzino brasiliano dallo Shakhtar Donetsk. La firma del contratto è arrivata direttamente sul campo, davanti a tutti i tifosi viola, prima del fischio d'inizio dell'amichevole contro il Trento

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Dodò è un nuovo giocatore della Fiorentina. Dopo l'indizio social arrivato nella mattinata, con il club viola che aveva pubblicato una foto di Dodò (famoso personaggio del programma per bambini "L'albero azzurro"), è arrivata la conferma con la presenza del giocatore nel ritiro di Moena. Il terzino destro brasiliano, prima dell'amichevole contro il Trento, ha anche firmato il suo contratto e lo ha fatto in una cornice particolare: a qualche minuto dal fischio d'inizio, infatti, Joe Barone e Dodò si sono seduti davanti alla tribuna dei tifosi della Fiorentina e hanno sottoscritto il contratto che lo legherà alla Viola per le prossime cinque stagioni

Le cifre dell'operazione

leggi anche

Chi ha fatto più acquisti? Nessuno come il Monza

Nella giornata di giovedì Dodò ha svolto e superato le visite mediche con il club viola, per poi raggiungere i nuovi compagni di squadra nel ritiro di Moena, dove la squadra di Italiano sta preparando la nuova stagione. Per il terzino brasiliano classe 1998, la Fiorentina verserà nelle casse dello Shakhtar Donetsk 14.5 milioni di euro più 3.5 milioni di bonus: un affare complessivo da 18 milioni dunque. Dodò invece firmerà un contratto di cinque anni per 1.5 milioni di euro a stagione più bonus.

Il saluto di Dodò allo Shakhtar

Dodò che ha già salutato lo Shakhtar, dove ha giocato dal 2018, con un post su Instagram: "Sono grato per i 4 anni che ho potuto trascorrere nello Shakhtar e in Ucraina. Sono felice per la storia che abbiamo scritto, l'affetto e il rispetto ricevuti. Ringrazierò in eterno per questi momenti speciali. Porterò questo club e questo Paese sempre con me nel corso della mia vita, qui sono cresciuto come atleta e come uomo. A tutti coloro che ho incrociato nel mio percorso, tra compagni, staff tecnico e amministrativo, dico grazie. Ho solo bei ricordi. Vi porterò per sempre nel cuore".