Napoli, De Laurentiis: "Mertens ha rifiutato il rinnovo, Simeone mi piace. E Koulibaly..."

Calciomercato

Il presidente del Napoli parla del club, delle questioni di mercato e degli obiettivi futuri: "Vogliamo rendere felici i tifosi. Koulibaly? Voleva fare una nuova esperienza e a lui non potevo dire di no". Sulla questione Mertens: "Ha rifiutato 4,5 milioni lordi, ha 35 anni, lo ringrazio ma io devo pensare al futuro di questa squadra"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Torna a parlare il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis e lo fa in un'intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss. Un discorso a 360° e soprattutto anche orientato alle mosse di mercato previste dal club: "Il Napoli non ha bisogno di essere sistemato, perché è vivo, vegeto e fortissimo - dice - La maglia azzurra deve essere considerata dai tifosi come la propria pelle e lo stesso vale per chi viene a giocare qui. C'è chi parla di aumenti di stipendi e poi si va a finire in campionati sconosciuti. Uno ci resta male perché non c'è senso di appartenenza". Sulla cessione di Koulibaly al Chelsea: "L'ho lasciato andare perché me lo ha chiesto - spiega - Prima si è fatto avanti il Barcellona ma non aveva i soldi perché è in dissesto, poi si è fatto avanti il Chelsea. Ho provato a trattenerlo in tutti i modi offrendogli cinque anni di contratto a sei milioni. Ma se uno vuole fare una nuova esperienza, in un club di prestigio, nel campionato più bello al mondo, non ci si può trincerare dietro un 'no'. Uno deve essere riconoscente e non si poteva negare questa possibilità a Koulibaly".

"Mertens? Lo ringrazio, ma devo pensare al futuro"

Rispetto a Mertens: "Io sono convinto e sento il forte senso di appartenenza alla maglia, ma poi devo ragionare come società e seguire le regole di mercato - dice ancora - Certe volte bisogna andare contro alla volontà del tifoso. Mertens si è proposto per un altro anno perché ha 35 anni. Ma se ne fa una questione di vil denaro allora devo lasciarlo andare per il bene della società. Ha rifiutato 4,5 lordi. Lo ringrazio per quello che ci ha dato, gioia, serenità e gol straordinari. Ma non possiamo andare contro la nostra possibilità e capacità. Devo comprare i giovani per il nostro futuro"

"Kim? Mi piace l'idea di un coreano in squadra"

leggi anche

Napoli-Kim, lunedì le visite: atteso ultimo ok

De Laurentiis parla anche del suo rapporto con Spalletti e delle possibilità di mercato su alcuni giocatori, in particolare il coreano Kim: "Con il mister il rapporto è ottimo e sincero, non siamo dei falsi - dice - Kim? L'ipotesi di avere un coreano in squadra mi piace. Corea e Napoli sono mondi che possono compensarsi. Speravo arrivasse ieri... Ma i contratti sono complessi. Ma mica gli posso pagare le tasse in Corea". Capitolo Meret: "Un portiere non può risentirsi se ne arriva un altro bravo. Ci sono tante partite, c'è anche il Covid". Infine sugli obiettivi stagionali: "Piacere ai tifosi e farli felici".

"Simeone mi piace molto"

Infine sull'interesse per il Cholito Simeone: "Mi piace molto. Vediamo cosa ne pensa l’allenatore. Petagna forse si completa meglio, mentre Simeone è molto simile a Osimhen. Ma noi mica dobbiamo giocare col 442... I giocatori devono accettare i cambi", ha concluso De Laurtentiis.