Cagliari, Ranieri è il nuovo allenatore: contratto fino al 2025

SERIE B

Ranieri torna sulla panchina del Cagliari dopo più di 30 anni: l'allenatore romano, che prende il posto dell'esonerato Liverani, non sarà in panchina nel Boxing Day contro il Cosenza, ma debutterà contro il Como dopo la pausa natalizia. Per lui contratto di 2 anni e mezzo

Claudio Ranieri è il nuovo allenatore del Cagliari. Il club rossoblù ha ufficializzato l'arrivo dell'allenatore romano che prende il posto di Fabio Liverani, esonerato dopo il ko contro il Palermo. Ranieri sarà l'allenatore del Cagliari dal 1° gennaio e ha firmato un contratto di due anni e mezzo, non legato ad una eventuale promozione in Serie A. Sir Claudio, dunque, non andrà in panchina contro il Cosenza nel Boxing Day (la squadra è attualmente affidata a Roberto Muzzi), ma debutterà il 14 gennaio contro il Como.

Ritorno gradito

leggi anche

Serie B 2022/23, tutti i cambi di panchina

Quello di Ranieri a Cagliari è un ritorno molto gradito alla piazza. Dopo gli esordi in panchina con Vigor Lamezia e Puteolana, la carriera dell'allenatore - oggi 71 anni e fermo dopo l'ultima esperienza al Watford terminata nel gennaio 2022 - ha preso il volo proprio in Sardegna, dove ha allenato per tre stagioni, dal 1988 al 1991. Ranieri ha vinto la Coppa Italia di Serie C nella sua prima annata e ha portato la squadra dalla terza serie alla A in due anni. Al debutto nel massimo campionato ha conquistato la salvezza con un turno di anticipo, prima di trasferirsi al Napoli. Adesso, a più di 30 anni di distanza, torna con l'obiettivo di riportare in alto il Cagliari.

Ranieri: "Tutti insieme per il Cagliari"

“Torno a Cagliari: l’ho sempre saputo, lo dichiarai pure allora, al momento della mia partenza" - le prime parole di Ranieri ai canali ufficiali del club - "Cagliari mi fece capire che forse avrei potuto farcela nel mio lavoro, avevo trovato tutti gli elementi che in quei tre anni mi hanno aiutato: tifosi, giocatori, dirigenti, eravamo un tutt’uno”. “In questi giorni mi avete aiutato a prendere questa decisione, non facile per vari motivi. Ci legano stima e amore reciproco, tanti bei ricordi. Ho così ricevuto un aiuto discreto ma che ho sentito, vi conosco… - continua l'allenatore rivolgendosi ai tifosi - "Per questo vengo con immutato entusiasmo, amore e passione, ma io da solo non basto, sarà necessario l’aiuto della Società che mi ha voluto fortemente, sarà necessario il lavoro che chiederò ai miei nuovi ragazzi, saranno necessari i nostri tifosi, soprattutto loro, per spingere il nostro Cagliari ai risultati che tutti noi speriamo fortemente”. Poi Ranieri conclude: “Sono sicuro che ci ritroveremo tutti insieme a spingere la squadra, tutti nella stessa direzione, perché è solo questo quello che desideriamo”.