Napoli, Conte e Gasperini primi nomi per la panchina. Pressing su Gudmundsson

Calciomercato
Massimo Ugolini

Massimo Ugolini

Il club del presidente De Laurentiis al lavoro per pianificare la prossima stagione, dopo le delusioni dell'anno post scudetto. Per la panchina Conte e Gasperini sono i favoriti. Ma Pioli e Italiano restano opzioni percorribili. Sul fronte calciomercato Gudmundsson del Genoa è una priorità. Al momento gli azzurri sono avanti, ma la concorrenza è tanta. A partire dalla Juve, che non ha mai nascosto l'interesse per l'attaccante islandese

Conte e Gasperini in prima fila. Subito dietro Pioli e Italiano. Il borsino della panchina azzurra è attraversato da continue oscillazioni. In questo momento l’ex allenatore del Tottenhan e l’attuale allenatore dell’Atalanta, sono più avanti rispetto agli altri due. Una condizione figlia delle riflessioni interne, condizionate anche dalle ultime prestazioni della squadra. Un crollo mentale che paradossalmente preoccupa più dei deficit strutturali palesati durante la stagione. Per questo motivo l’esperienza, la storia professionale dei due allenatori, secondi a nessuno nella capacità di “stimolare” il gruppo sotto tutto gli aspetti rappresenterebbero una garanzia per il futuro prossimo. Conte ha dato la sua disponibilità, ed è in attesa di vedere illustrato il progetto che lo coinvolgerebbe in prima persona. Gasperini invece è in attesa di giocare due finali e di confrontarsi con i Percassi per decidere se considerare finito il suo ciclo a Bergamo. Pioli e Italiano più defilati, ma dalla loro parte gioca, è proprio il caso di dirlo, il sistema adottato in campo, poggiato sulla difesa a quattro. Un dettaglio, d’accordo, a fronte della rifondazione che animerà il mercato, ma pur sempre un aspetto da tenere in considerazione.

Gudmundsson primo obiettivo

E proprio sul mercato intanto il Napoli continua a lavorare. Gudmundsson del Genoa il primo obiettivo per migliorare la rosa. Si tratta con il club per trovare un’intesa per il cartellino del giocatore, che interessa anche alla Juventus. 14 gol e 3 assist in campionato. Una garanzia, senza ombra di dubbio, per qualsiasi allenatore siederà sulla panchina azzurra.