Vai allo speciale Euro 2024
Arrow-link
Arrow-link

De Zerbi nuovo allenatore del Marsiglia? Le news dalla Francia

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

Come scrive L'Equipe, il futuro dell'allenatore italiano potrebbe essere in Ligue 1. Per lui sarebbe pronto un contratto triennale dopo l'addio a maggio con il Brighton: i due club trattano sulla clausola per liberare De Zerbi

I MIGLIORI ALLENATORI SVINCOLATI - CALCIOMERCATO LIVE, LE NOTIZIE DI OGGI

Dopo la Premier, ora (forse) la Ligue 1. Potrebbe essere in Francia il futuro di Roberto De Zerbi che, come riportato da L'Equipe, sarebbe molto vicino alla panchina del Marsiglia. Dopo un lungo corteggiamento all'ex Porto Sergio Conceiçao, il club francese sembra ora aver virato sull'allenatore italiano, già cercato a maggio dopo la decisione dell'ex Sassuolo di lasciare il Brighton: una pista, secondo i media transalpini, mai realmente battuta oltre un mese fa per via dell'idea della dirigenza dell'OM di un De Zerbi sulla panchina di un top club europeo. Ma non è stato di certo il primo sondaggio: secondo L'Equipe, nella primavera del 2022 un avvicinamento tra le parti ma con il Marsiglia che preferì virare su Igor Tudor per questioni prettamente economiche. Le prossime ore saranno decisive, con il club francese che sarebbe già in contatto con il Brighton per trattare sulla clausola d'uscita: per l'allenatore offerto un triennale.

 

 

OM, De Zerbi quarto allenatore in un anno?

Arrivato in Premier nel settembre 2022, nella sua prima stagione porta il Brighton a uno storico sesto posto, utile per la prima qualificazione in Europa, arrivando agli ottavi di Europa League prima di essere eliminato dalla Roma di Daniele De Rossi. Stagione tribolata invece per il Marsiglia sul fronte allenatore. Dopo aver iniziato con Marcelino, il suo addio per volere dei tifosi ha portato in panchina prima Gennaro Gattuso (ora nuova guida tecnica dell'Hajduk Spalato) e poi il 70enne Gasset: quest'ultimo ha chiuso all'ottavo posto in Ligue 1, mentre in Europa League ha sfiorato la finale uscendo nel doppio confronto con l'Atalanta, poi laureatasi campione dopo il successo contro il Bayer Leverkusen.