24 gennaio 2017

Messi-Barça, rinnovo vicino. Duello per Lindelof

print-icon
lio

Il tanto atteso rinnovo di Messi con il Barcellona è in via di definizione (Getty)

In Catalogna sono certi: l'argentino si siederà nelle prossime al tavolo con i dirigenti blaugrana per estendere il contratto sino al 2022. Chelsea e Manchester United si fiondano sul difensore del Benfica, che ha ceduto Guedes al Paris Saint-Germain. Drogba tra Brasile e Australia

La telenovela che sta appassionando da mesi la Spagna sembra essere giunta alla puntata finale. Secondo Sport, il Barcellona ha pronta l’offerta di rinnovo contrattuale per Lionel Messi, in scadenza a giugno 2018 e nelle scorse settimane avvicinato pericolosamente dal Manchester City di Pep Guardiola. Josep Maria Bartomeu, presidente del club, si incontrerà nelle prossime ore con la Pulce per sottoporgli un accordo quinquennale fino al 2022 che lo renderà il "giocatore più pagato del mondo". La conferma arriva anche dal dirigente  Robert Fernandez, che ai microfoni di RAC 1 ha spiegato: "La trattativa è sulla buona strada. Siamo sereni come lo eravamo per Mascherano, Busquets, Suárez o Neymar. Stiamo lavorando e siamo convinti che la volontà di tutte le parti sia quella di restare al Barça", ha detto il direttore sportivo catalano.

IL NUOVO CR7 A PARIGI

Manca solo l’ufficialità, che arriverà nelle prossime ore per il passaggio di Gonçalo Guedes al Paris Saint-Germain. Il giovane talento classe 1996, da tutti considerato l’erede di Cristiano Ronaldo, sarà a Parigi già mercoledì per sostenere le visite mediche e firmare il contratto di 5 anni che lo legherà alla formazione di Unai Emery. Guedes, 68 presenze e 11 reti con la maglia del Benfica (di cui 7 in questa stagione) è stato pagato, secondo Record, 30 milioni di euro. Il PSG, dopo Draxler, ha puntato forte sul prodotto del Benfica, rifiutando l’ingaggio di André Silva. Il centravanti del Porto, secondo France Football, era stato proposto dal suo agente, Jorge Mendes, al direttore sportivo dei francesi Patrick Kluivert, che però ha preferito virare su Guedes. 

 

LINDELOF, DUELLO CHELSEA-UNITED

Si prospetta una lunga estate per Victor Lindelof, difensore del Benfica, oggetto del desiderio di mezza Europa. Secondo la BBC, il Manchester United di Mourinho vorrebbe attendere giugno per tentare l’assalto allo svedese, così come suggerito da Antonio Conte ai dirigenti del Chelsea, come riportato dal Daily Mirror. Il Benfica si cautela e, secondo A Bola, farà firmare il rinnovo contrattuale al giocatore, raddoppiando la clausola rescissoria da 30 a 60 milioni di euro. A proposito di Chelsea: i Blues stanno cercando una valida alternativa a Thibaut Courtois, sempre corteggiato dal Real Madrid. Secondo AS, Conte ha messo in lista Diego Lopez, attualmente in prestito all’Espanyol dal Milan. Come alternativa si pensa anche al torinista Joe Hart.

Parecchi movimenti a Liverpool. Il Times scrive che i Reds hanno aperto la trattativa per il rinnovo del contratto di Philippe Coutinho, corteggiato dal Barcellona, che dopo aver siglato un quinquennale nel febbraio 2015, avrà una ricompensa per il suo straordinario rendimento (6 gol e 7 assist in stagione). Klopp ha messo gli occhi anche sul bosniaco dello Schalke 04 Sead Kolasinac (già nel mirino della Juve) e sul 16enne del Fulham Ryan Sessegnon, che sta stupendo tutti in Championship.
In casa Manchester City, Per Guardiola ha chiesto uno dei suoi pupilli, Juan Bernat. Secondo Sky Sports, il laterale ex Valencia, sbarcato al Bayern Monaco nel 2014, non rientra nei piani di Carlo Ancelotti. Pep lo porterebbe volentieri in Premier. 

RUMORS SPAGNOLI

Non è un player, ma sicuramente è un top. Parliamo di Monchi, il direttore sportivo più ambito sulla faccia della terra, che ha confermato ai microfoni di beIN Sports España il suo desiderio di lasciare Siviglia. “La Francia e l’Italia, più che l’Inghilterra, sono due campionati in cui la mia figura ha maggiore importanza. E’ una sfida personale, ho voglia di dimostrare che posso lavorare bene come a Siviglia anche in un altro posto”, ha spiegato Monchi, conteso da Paris Saint-Germain e Roma.
Il Barcellona, Messi a parte, pensa anche al futuro: il Daily Mail scrive di un interessamento per Tony Gallacher, laterale sinistro del Falkirk (campionato scozzese), che ad appena 17 anni sta impressionando e che è già finito sul taccuino di club come Manchester United, Everton e Stoke. 

GLI AFFARI UFFICIALI

Non solo voci in questa giornata di mercato. Dopo una poco proficua esperienza all’AEK Atene, Joleon Lescott torna in Premier League. Il difensore centrale inglese, 34 anni, ha firmato per sei mesi con il Sunderland.
Un pericolo in più per la Juve in vista della sfida con il Porto di Champions League. I Dragoni hanno ufficializzato l’ingaggio di Francisco Soares, attaccante di 26 anni proveniente dal Vitória Guimarães, con cui ha segnato 8 gol finora. Il brasiliano ha firmato un contratto di 4 anni e mezzo che comprende una clausola rescissoria da 40 milioni di euro.
In Ligue 1 da segnalare la cessione al PEC Zwolle (Eredivise) di Hervin Ongenda, portiere 21enne del Paris Saint-Germain, che ha firmato con il club olandese un contratto sino al 2020. 

I GRANDI VECCHI

Cina ma non solo nel resto del mondo mercato. Lo Shanghai SIPG, secondo quanto riportato da Sky Sports, ha messo sul piatto oltre 500mila euro al mese per convincere lo juventino Dani Alves a trasferirsi in Cina. A spingere per l’affare ci sarebbero anche i due compagni di nazionale del bianconero, Hulk e Oscar.
Chi in Cina non ci andrà, almeno per ora, è Yaya Touré, che a 33 anni si sente ancora un giocatore da grandi campionati. “Mi piace giocare, ho ancora voglia. Se vado in Super League adesso non me lo perdonerei”, ha detto l’ivoriano del Manchester City, che avrebbe rifiutato un contratto da oltre 30 milioni di euro annui.
Non ha alcuna intenzione di ritirarsi Didier Drogba, che ha sul piatto due offerte. Una da parte del South Melbourne, club australiano della A-League, con cui però potrebbe giocare solo a partire dal 2018-2019. L’altra, più bizzarra, è documentata dal Sun: il Corinthians ha proposto al 38enne ex Chelsea un accordo annuale da poco più di un milione di euro, oltre che a una casa da favola, un traduttore personale, biglietti in business class per tornare in Europa e una jeep blindata per scarrozzarlo per le strade di San Paolo. 

 

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky