01 agosto 2017

Calciomercato: Neymar torna in Spagna, ma il futuro è al Psg

print-icon

Il giocatore del Barcellona questa mattina ha sviato tutti sui social postando video e foto di lui a Dubai, dove nei giorni scorsi si ipotizzava che potesse sottoporsi alle visite mediche col club francese. In realtà il giocatore sta tornando a Barcellona, anche se nel proprio futuro c'è sempre di più il Psg. E intanto il padre litiga col club catalano

NEYMAR ULTIME NOTIZIE: saluta i compagni del Barcellona

Ci siamo, il trasferimento più clamoroso della storia del calciomercato sta per diventare realtà. Non nell'immediato, ma certamente nel giro di pochi giorni Neymar sarà un nuovo giocatore del Psg. Tutti gli indizi che in questi giorni si continuano a sommare portano infatti dritti dritti verso un futuro parigino del brasiliano, ultimo dei quali il furioso litigio del padre procuratore con la dirigenza del Barcellona che oggi ha congelato il pagamento di 26 milioni di euro che i catalani gli avevano promessi al momento del rinnovo di contratto firmato l'anno scorso.

Poi c'è lo stesso giocatore brasiliano che, pur continuando a non parlare ufficialmente ai giornalisti, sta affidando al proprio profilo Instagram i suoi umori e le sue intenzioni. Provando anche maliziosamente a sviare tifosi e curiosi, quasi giocando con l'attenzione che i media stanno mettendo in questo trasferimento. E allora ecco che questa mattina il giocatore brasiliano aveva cominciato a postare dei video che lo ritraevano a Dubai insieme a diversi amici. Ecco, ci siamo, è arrivato il momento delle visite a Doha dove lo aspetta a braccia aperte il presidente del Psg Al-Khleaifi. E invece no. O meglio, ancora no. Perché alla fine le visite mediche si faranno e Neymar sarà un giocatore del Psg. Per ora, però, torna semplicemente a casa, ovvero a Barcellona, come sempre lui stesso ha fatto sapere con tanto di video e di foto su Instagram. Lì, in Catalogna, lo attendono dirigenti e compagni del Barcellona, anche loro in attesa di capire se e come il Psg riuscirà a pagare la clausola di rescissione. Ma lo attenderà anche il padre agente procuratore che oggi ha avuto un confronto piuttosto acceso con i vertici della società blaugrana per una questione legata a una commissione dir poco eccezionale che il Barcellona avrebbe dovuto corrispondergli come premio per aver fatto firmare al figlio il rinnovo di contratto con il club catalano fino al 2021. La bellezza di 26 mila euro, che i blaugrana però hanno voluto congelare proprio a causa della vicenda Psg. E anche questo, di certo, non faciliterà la permanenza di Neymar in Spagna.   

 

Na metade do caminho aquele almoço 😜 Friends 🤙🏽 Obs: ângulo da foto ou a camisa não favoreceu o @gilcebola 😂🤣 tá gordin

Un post condiviso da Nj 🇧🇷 👻 neymarjr (@neymarjr) in data:

Cifre record

Le cifre dell'affare saranno mostruose e da record assoluto. In totale il Psg dovrebbe garantire al brasiliano 150 milioni di euro in 5 stagioni, ai quali aggiungere la commissione per il padre agente di Neymar che metterà in tasca la bellezza di 36 milioni di euro. Poi la clausola di 222 milioni di euro che, come come più volte ricordato dal presidente Bartomeu, il Barcellona vuole che sia pagata fino all'ultimo centesimo. I soldi ai francesi non mancano, ma c'è un problemino chiamato fair play finanziario, che in teoria non consentirebbe a nessun club, per quanto ricco sia, di poter realizzare un'operazione del genere. E allora ecco l'idea del Psg per aggirare le regole imposte dalla Uefa, ovvero far pagare allo stesso Neymar la propria clausola grazie all'intervento della Qatar Sports Investment, il fondo che gestisce i Mondiali del 2022 e gli investimenti sportivi della casa reale saudita nello sport (dunque anche quelli di El Khelaifi, proprietario del Psg) e che verserà a Neymar 300 milioni di euro in qualità di main sponsor della competizione iridata che si disputerà tra 5 anni. Insomma, sarà il Qatar stesso a pagare la clausola. Il Barcellona, che ha già fatto sapere di volersi rivolgere alla Uefa in caso di pagamento della clausola, sarà pronto a dare battaglia.

Marca: "Neymar solo per Verratti"

Da quello che ci risulta, dunque, in qualche modo il Psg alla fine pagherà la clausola di rescissione di Neymar, anche se oggi Marca scrive che il Barcellona sarebbe pronto a intavolare una trattativa solo se nell'operazione il Psg farà rientrare, come parziale contropartita, Marco Verratti. Sempre secondo Marca, il centrocampista italiano, da sempre oggetto del desiderio della dirigenza blaugrana, potrebbe essere la 'chiave' per chiudere l'operazione con buona soddisfazione di tutti, evitando che il club blaugrana denunci, come ha fatto sapere nei giorni scorsi, la controparte all'Uefa per violazione delle norma sul fair play finanziario. 'Marca' riporta anche un commento di Unai Emery, tecnico della squadra francese, su Verratti sostenendo che il centrocampista italiano "e' cresciuto nel Psg e vuole continuare a crescere qui".

Neymar mercenario

Intanto a Barcellona stanno spuntando i primi segnali di rabbia da parte dei tifosi blaugrana, che dopo aver semplicemente temuto di perdere Neymar ora si stanno piano piano abituando a vederlo con un altra maglia. E allora ecco che nei pressi del Camp Nou sono comparsi dei cartelli che inveiscono contro il brasiliano, colpevole di essere un mercenario che va solo dietro ai soldi. Delle vere e proprie locandine in stile western, che recitano: "Cercarsi traditore, i mercenari fuori da Barcellona"

Barcellona, inizia la caccia al sostituto di Neymar