12 settembre 2017

Chelsea, Diego Costa prova a forzare la mano: l'Atletico spera

print-icon
Diego Costa, ph. Getty

Diego Costa, ph. Getty

Diego Costa ha intenzione di allenarsi in un centro privato di Madrid nei prossimi mesi, il suo obiettivo è quello di forzare la mano con il Chelsea e favorire il suo passaggio all'Atletico a gennaio. Il calciatore ha rifiutato le offerte di Fenerbahce e Al Hilal

L’avventura di Diego Costa al Chelsea è ormai arrivata al capolinea. Lontano dai suoi compagni di squadra e dall’Inghilterra, l’attaccante brasiliano naturalizzato spagnolo è partito questa notte dal Brasile per volare a Madrid, dove ha intenzione di allenarsi presso un centro privato. L’obiettivo del classe ’88 è quello di forzare la mano con il Chelsea affinché trovi un accordo con l’Atletico Madrid, società interessata (e non poco) al suo ritorno in Spagna. Il club biancorosso spera dal canto suo di chiudere in questi giorni in modo da avere il nulla osta per farlo poi allenare regolarmente con gli altri e tesserarlo a gennaio. L’unica volontà di Diego Costa è quella di trasferirsi all’Atletico, prova ne è che ha recentemente rifiutato una proposta del Fenerbahce e una dell’Al Hilal, che ha messo sul piatto un’offerta super di otto milioni di euro per tenerlo fino a gennaio. Nonostante la proposta non sia ancora arrivata ufficialmente, difficilmente Diego Costa cambierà idea. La sua volontà è quella di stare a Madrid e allenarsi lì per farsi trovare in vista di gennaio quando, sbloccato il proprio mercato, l’Atletico potrà finalmente acquistare nuovi giocatori.

Fuori dalla lista Champions

Un ulteriore risvolto del lungo braccio di ferro tra Diego Costa e il Chelsea riguarda il suo mancato inserimento all’interno della lista Champions, scelta che obbligherà l’attaccante a saltare l’intera fase a gironi. La decisione dell’attaccante di rifiutare qualsiasi destinazione nell’ultima sessione di mercato, escluso ovviamente l’Atletico Madrid, ha spinto Antonio Conte ad estrometterlo dall’elenco dei calciatori utilizzabili in Champions. Una decisione forte che aumenta, se ancora ce ne fosse bisogno, il gelo tra l’allenatore italiano e Diego Costa. Dunque, finché non diventerà un nuovo giocatore dell’Atletico, l’attaccante classe ‘88 non scenderà in campo in questa fase gironi, sperando magari di esordire agli ottavi con la maglia dei ‘colchoneros’.