user
08 febbraio 2018

Calciomercato, Mahrez diserta gli allenamenti da una settimana

print-icon
mah

L'algerino in rotta con la società dopo che questa ha rifiutato 60 milioni dal Manchester City a gennaio. Nessuno del club ha sue notizie e Puel si prepara a fare a meno di lui per la terza partita consecutiva. La Roma tenterà di nuovo l'affondo in estate?

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Riyad Mahrez e il Leicester sono ormai prossimi alla rottura. L'algerino infatti non si presenta agli allenamenti da una settimana e non ha avvisato il club sui motivi della sua assenza. Secondo il Telegraph pare che il giocatore si sia ribellato alla società dopo che questa, nel corso della finestra invernale di mercato, abbia rifiutato una proposta da circa 60 milioni di sterline da parte del Manchester City, nonostante una lettera scritta (la seconda in sei mesi) presentata in cui chiedeva di accettare il trasferimento. Le Foxes hanno ritenuto troppo bassa l'offerta della capolista rispetto agli 80 milioni richiesti, ma pesa più il fatto di non aver voluto perdere un giocatore chiave a metà stagione. Fonti interne al club al momento preferiscono non commentare, ma la situazione sta diventando esasperante perché Mahrez ha già saltato cinque sedute d'allenamento e non intende interrompere questa esclusione che si è autoimposto quando ha capito che la dirigenza non avrebbe accontentato la sua richiesta di essere ceduto alla squadra di Guardiola. L'esterno offensivo, nominato giocatore dell'anno in Premier nella stagione 2015-16, aveva espresso il suo desiderio di partire già in estate, ma aveva evitato ogni forma di polemica quando il Leicester aveva rifiutato oltre 35 milioni di euro dalla Roma. Ora però il rapporto è arrivato ai minimi termini e l'allenatore Claude Puel ha già dovuto rinunciare a lui per le partite contro Everton e Swansea.

Puel: "È un giocatore magnifico, spero torni presto a lavorare con noi"

La prossima giornata di campionato opporrà le Foxes proprio al Manchester City e Mahrez non sarà a disposizione, come confermato dal suo allenatore: "Penso che Riyad non giocherà sabato - ha affermato in conferenza stampa -. Spero che riesca a mettere la testa a posto e che torni a lavorare duro con noi. La cosa migliore è che rientri e si goda il suo calcio. È un giocatore magnifico e si diverte a giocare, ama questo sport e non lo prende solo come un lavoro. Inoltre ha un rapporto eccezionale con i suoi compagni di squadra e questo è importante. Ora ha bisogno di fare un passo indietro e tornare con il giusto atteggiamento, anche se avrà bisogno di tempo per ritrovare la forma. Non voglio commentare e fornire ulteriori dettagli sul nostro rapporto con Riyad perché questi devono rimanere all'interno del club e non essere divulgati al pubblico". Prima della rottura l'algerino non ha saltato neanche una partita di Premier, collezionando 8 gol e 8 assist in 1949 minuti, vale a dire contribuendo a una rete ogni 121 minuti giocati. Il giocatore ha parlato addirittura di stato depressivo, uno stato che impedisce al momento al club inglese di comminare punizioni o multe nei suoi confronti. I compagni di squadra comunque offrono ancora il loro sostegno a Mahrez, come dichiarato da Harry Maguire: "Riyad resta uno dei nostri migliori giocatori - ha detto il difensore -. Si confronterà con il suo agente e il club, ma noi ragazzi gli daremo il benvenuto".

Si riapre l'ipotesi Roma per l'estate? 

Se per due sessioni di mercato il trasferimento di Mahrez è saltato, quella successiva dovrebbe rivelarsi quella buona. Dopo questo screzio infatti, appare altamente improbabile ipotizzare la permanenza del giocatore al Leicester anche nella prossima stagione. Da capire se il Manchester City avrà ancora voglia di puntare su di lui. Nel caso i Citizens dovessero abbandonare l'operazione potrebbe rifarsi sotto la Roma che ha inseguito per oltre due mesi il giocatore, senza mai arrivare a dama. L'algerino era stato infatti il profilo individuato da Monchi per sostituire Salah, passato al Liverpool, salvo poi ripiegare su Schick, un giocatore di sicuro talento ma con caratteristiche da punta e non da esterno. Dopo sei mesi stagionali i giallorossi mostrano ancora delle lacune su quel lato del campo ed è probabile quindi che in estate il ds spagnolo si focalizzerà nuovamente nella ricerca di un'ala offensiva in grado di garantire imprevedibilità, cambio di passo e incisività sotto porta, come richiesto anche dall'allenatore Di Francesco. Il prezzo di Mahrez, vista la situazione da separato in casa, potrebbe scendere e venire incontro alle possibilità economiche della società di Pallotta.

Premier League, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI