user
27 giugno 2017

Calciomercato Sampdoria, Bruno Fernandes allo Sporting: è ufficiale

print-icon
bru

Il portoghese saluta i blucerchiati: "Ho trascorso un solo anno alla Sampdoria ma ho ben presto capito l'importanza di cosa significhi vestire questa maglia. Da oggi comincia un altro, nuovo capitolo della mia carriera ma non posso che augurare il meglio a tutto l'ambiente blucerchiato"

TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Appena una stagione alla Sampdoria, ora l’addio. Bruno Fernandes è un nuovo calciatore dello Sporting Clube de Portugal. Si conclude così, dopo cinque anni, l’avventura italiana del trequartista classe 1994. Una stagione al Novara, tre all’Udinese e l’ultima in blucerchiato. Con Marco Giampaolo, a Genova, ha collezionato 33 presenze, con cinque gol e due assist. Dopo una stagione la Sampdoria lo ha ceduto allo Sporting Clube de Portugal, per una cifra di 8,5 milioni di euro più 500 mila euro di bonus. E la società portoghese ha inserito una clausola altissima, di ben 100 milioni, nel contratto di Bruno Fernandes. Cessione annunciata così dalla società blucerchiat: "L’U.C. Sampdoria comunica di aver ceduto a titolo definitivo allo Sporting Clube de Portugal i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Bruno Miguel Borges Fernandes", si legge sul sito ufficiale. Questo, invece, il comunicato dei portoghesi: "Lo Sporting Clube de Portugal - Futebol, SAD annuncia di aver raggiunto un accordo con l'UC Sampdoria per il trasferimento del giocatore Bruno Fernandes. L'atleta ha firmato un contratto per cinque stagioni, con una clausola rescissoria fissata a 100 milioni di euro. Il costo del trasferimento è di 8,5 milioni di euro, oltre a 500 mila euro variabili. UC Sampdoria è titolare del 10% della futura plusvalenza. Sporting Clube de Portugal desidera per Bruno Fernandes la massima felicità professionale e personale".

Bruno Fernandes: "Samp, non ti dimenticherò mai"

Subito dopo l’ufficialità, è arrivato anche il saluto dello stesso Bruno Fernandes: "Ho scelto qualche foto, le più belle e significative, per salutare chi in questa stagione mi ha fatto sentire a casa. Ho trascorso un solo anno alla Sampdoria ma ho ben presto capito l'importanza di cosa significhi vestire questa maglia. Una maglia unica, che non dimenticherò mai. Saluto e ringrazio la società per la fiducia. Saluto mister, staff e compagni, insieme abbiamo passato momenti belli ed esaltanti. Saluto e ringrazio i tifosi che ci hanno sempre sostenuto. Non dimenticherò mai la città di Genova né i tifosi blucerchiati.
Da oggi comincia un altro, nuovo capitolo della mia carriera ma non posso che augurare il meglio a tutto l'ambiente blucerchiato. Vado via da Genova e del italia con un ricordo e una certezza: Genova è solo blucerchiata".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI