user
28 giugno 2017

Calciomercato Roma, complicazioni Zenit-Manolas: slittano le visite

print-icon

Il greco non si è ancora presentato a Villa Stuart, dove erano programmate le sue visite mediche con lo Zenit alle 7.00 di questa mattina. Il motivo del ritardo è dovuto a problematiche di natura economica legate alla valuta stabilita dal club russo

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Chiusa nella giornata di martedì la trattativa tra Roma e Zenit, Kostas Manolas era atteso questa mattina alle 7.00 a Villa Stuart per effettuare le visite mediche con il club russo. Visite che ancora, però, non sono cominciate. Non senza una causa: il ritardo del giocatore greco è dovuto infatti a delle complicazioni di natura economica interne all'accordo con la società di San Pietroburgo. Una questione di dettagli, ma che sta facendo rallentare la chiusura definitiva dell'affare: il difensore, dal canto suo, non gradisce infatti al momento che la cifra sia stabilita in valuta russa e vorrebbe, invece, che fosse tradotta in euro. Motivo, questo, che per il momento ha fatto slittare le visite mediche. Ci sarà oggi comunque un altro contatto tra le parti, ma Manolas non ha intenzione di cedere su questo punto e si è detto infastidio per lo stallo nella trattativa. 

Paredes in dirittura

Legato all'operazione Manolas c'è anche il futuro di Leandro Paredes: il centrocampista argentino dovrebbe fare nelle prossime ore lo stesso percorso del difensore greco. La trattativa tra i suoi agenti e lo Zenit, dopo gli incontri di lunedì e martedì' tra le parti, si è infatti praticamente conclusa. Anche i club hanno trovato l'accordo economico per il ragazzo: manca solo l'ok definitivo del giocatore. Il costo dell'operazione, compreso il trasferimento di Manolas, è sempre attestato a 60 milioni, più circa 7 di bonus legati a obiettivi stabiliti dalle società.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI