Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
26 luglio 2017

Samp, Ferrero: "Schick ora resta. Chi lo vorrà pagherà il doppio"

print-icon

Alla presentazione del calendario di Serie A, Ferrero ha parlato del futuro di Schick. Il presidente e Osti si sono recati negli scorsi giorni a Praga per parlare con il ragazzo: la Sampdoria lo terrebbe volentieri. Mentre Schick pensa al suo futuro, rimane sempre viva l'ipotesi Inter

CLICCA QUI PER SCARICARE IL CALENDARIO DELLA NUOVA SERIE A

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Massimo Ferrero ha parlato di Schick all'interno dell'evento per la presentazione del calendario di Serie A. Il presidente si è sofformato sull'ottimo rapporto con il ragazzo, che è andato a trovare a Praga, dove si trova in vacanza. Ferrero ha anche aggiunto una battuta finale sul futuro del ragazzo: "Dove va Schick? Va da Ferrero che gli vuole tanto bene. Lui sta molto bene, l'ho visto ieri, sarà una sorpresa della Sampdoria, me lo tengo. L'importante è la salute del ragazzo, tengo molto a lui, ha 20 anni, sarà un grande giocatore. Chi ha messo in dubbio questa cosa - continua il presidente - l'anno prossimo dovrà raddoppiare la cifra. Lui è un po' frastornato, perché è un ragazzo molto riservato e tutte queste voci non le capisce, nel calcio non esistono le cose certe al 100%. Lui andrà dove lo porta il cuore, non credo alla Juventus”. 

In vacanza per riflettere

Qualche giorno di vacanza prima di prendere una decisione definitiva sul futuro. Schick si riposa dopo una lunghissima stagione e, intanto, riflette. Il suo futuro sembrava ormai delineato, con l'accordo tra Sampdoria e Juventus per il trasferimento in bianconero. Poi le visite mediche durante l'europeo under 21 e... il clamoroso dietrofront. Con tanto di rinuncia da parte della società bianconera dopo i test medici a cui l'attaccante classe '96 si era sottoposto. E nella giornata di ieri Ferrero ed Osti sono andati a Praga, per far sentire la vicinanza al calciatore in questo momento difficile e per vedere come stava. Un semplice pranzo con Patrik Schick, senza alcuna forzatura o pressione per farlo restare o per fargli prendere una decisione immediata. Chiaramente la Sampdoria terrebbe volentieri l'attaccante ceco, che potrebbe essere una pedina fondamentale per Marco Giampaolo. Ma è ancora vita l'ipotesi Inter, con i nerazzurri che si sono fiondati sul calciatore dopo la rinuncia da parte della Juventus. Schick nel frattempo ci pensa, riflette sul suo futuro. La possibilità Inter lo intriga e la valuterà più avanti. Prima, l'attaccante, dovrà sottoporsi ai nuovi esami per capire, come si spera, se tutto sia stato risolto. 

Dalle dichiarazioni di Nedved alle motivazioni dell'agente

Il trasferimento alla Juventus è ormai saltato, eppure Pavel Nedved qualche giorno fa aveva detto: "Schick in bianconero? Tutto è possibile". Ormai però i bianconeri hanno rinunciato all'attaccante, dopo i problemi riscontrati durante le visite mediche. Problemi che l'agente ha spiegato così: "Patrick ha iniziato la stagione lo scorso luglio con lo Sparta Praga e a metà del mese si è trasferito alla Sampdoria – ha detto - Durante tutto l’anno ha sempre giocato, tranne per una pausa di otto giorni a Natale. L’ultima partita giocata è stata il 24 giugno durante il Campionato Europeo. In totale ha giocato quarantaquattro partite. Lo hanno fermato problemi di cuore, dagli esami medici è emerso lo stresso dovuto all’enorme carico di lavoro. Tutti i medici concordano che dopo un periodo di riposo, tutto ritornerà nella norma, non è nulla di grave. Il sovraccarico verrà smaltito senza l’aiuto di farmaci".

Sampdoria, missione Ferrero per stare vicino a Schick

Tutti i video di calciomercato

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI