user
30 agosto 2017

Juventus, Marotta: "Gomez non si è comportato da capitano"

print-icon

Il direttore generale della Juventus Marotta ha parlato del mercato bianconero, sottolineando come non ci saranno altre operazioni eclatanti in entrata. Soffermandosi su Spinazzola, poi, il dirigente ha svelato come non ci siano i margini per chiudere la trattativa in questa sessione

CLICCA QUI PER LE TRATTATIVE DELL'ULTIMO GIORNO LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Ufficializzato l’arrivo di Howedes dallo Schalke 04, la Juventus sembra aver calato il sipario sul proprio mercato estivo rimandando, almeno a parole, tutte le altre operazioni alle prossime sessioni. E’ quanto si evince dalle parole del direttore generale Marotta, il quale ha escluso arrivi importanti in casa bianconera per queste ultime ore di mercato.

Niente Gala per Asamoah

"Siamo contenti, non prevedo altre operazioni eclatanti nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda Asamoah, qualora un giocatore volesse essere trasferito noi siamo pronti ad accontentarlo. La richiesta del Galatasaray è stata però tardiva e non abbiamo la possibilità di sostituirlo. Quando il mercato sarà chiuso, siamo sicuri che si rimetterà nei ranghi e tornerà a disposizione".

"Gomez non si è comportato da capitano"

Per quanto riguarda la questione Spinazzola, a Marotta non sono andate giù le esternazioni social di Papu Gomez, autore di frasi ambigue postate in una propria Instagram Story. "Spinazzola? Lo considero un caso umano, è un amante del gioco del pallone e della squadra che l’ha fatto crescere, perché è cresciuto con le nostre giovanili. Noi abbiamo tenuto fede all’impegno preso con l’Atalanta, crediamo in Spinazzola e al termine della stagione potrà tornare alla Juventus. Non abbiamo tanto accettato le esternazioni di Gomez, perché ha sfiduciato un proprio compagno di squadra. Il capitano deve avere delle qualità maggiori".

Capitolo Keita

Su Keita, invece, Marotta sottolinea: "Fa parte delle opportunità, le esigenze erano quelle di colmare eventuali vuoti. Keità era un’opportunità perché la Lazio l’ha messo sul mercato, era in scadenza e voleva venire alla Juventus. La Lazio ha adottato le sue strategie e con un pizzico di fortuna Lotito è riuscito a trasferirlo ad una cifra consistente". Il dirigente bianconero infine chiude parlando delle condizioni di Khedira: "Ho avuto un confronto dallo staff medico, il giocatore ha subito un piccolo problema al ginocchio, sarà disponibile tra qualche giorno".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI