Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
09 gennaio 2018

Calciomercato Inter, Icardi non parte a gennaio. Pronto l'assalto delle big europee

print-icon

Real Madrid, Arsenal, Paris Saint-Germain e Bayern Monaco seguono interessate gli sviluppi della stagione dell'Inter per arrivare all'argentino. Esclusa la partenza in questa sessione, potrebbe partire l'assalto in estate: nuovo rinnovo in vista?

CALCIOMERCATO - LE TRATTATIVE LIVE - ICARDI, VACANZA DA SOGNO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un capitano non potrebbe mai abbandonare la sua nave. Almeno non a campionato in corso. Infatti, Mauro Icardi non ha alcuna intenzione di lasciare l’Inter a gennaio, a meno che non sia la stessa società a spingere per una sua cessione, ma un simile scenario non rientra nei progetti della dirigenza nerazzurra. L’argentino, peraltro, consapevole del ruolo importante che ricopre all’interno della squadra, non solo dal punto di vista tecnico, non lascerebbe la squadra a metà stagione. Dunque, senza fondamento i rumors che arrivano dalla Spagna (e ripresi anche da alcune testate inglesi), secondo i quali l’attaccante avrebbe effettuato le visite mediche con il Real Madrid. Tuttavia, in estate potrebbe scatenarsi una vera e propria corsa a quattro per Icardi. Diverse big europee, in un valzer di attaccanti, potrebbero fiondarsi sull’argentino. Oltre al Real Madrid, che ha bisogno di una nuova figura come terminale offensivo, ci sarebbero anche il Paris Saint-Germain, l’Arsenal e il Bayern Monaco. I francesi hanno in forte considerazione il profilo del capitano nerazzurro qualora Edinson Cavani dovesse lasciare la squadra al termine della stagione. Secondo lo stesso criterio, i Gunners lo monitorano dal momento che Alexis Sanchez è vicinissimo al Manchester City: resta da capire soltanto se si chiuderà per questa sessione di mercato oppure a giugno. Al giocatore andranno 13 milioni di sterline nette all'anno più 30 milioni al momento della firma (con validità dell'accordo a partire dal 1 luglio); se invece si dovesse chiudere adesso: ai londinesi andrà un indennizzo di 20 milioni, al giocatore lo stesso stipendio attuale e 15 milioni al momento della firma.

Verso il mercato estivo

A questo punto non è da escludere che l’Inter proponga un nuovo accordo ad Icardi, dopo il rinnovo della scorsa estate. Magari alzando la clausola rescissoria: quella attuale è di 110 milioni di euro, un importo che per le recenti dinamiche di calciomercato non è impossibile da versare, specialmente per una squadra dal fatturato del Real Madrid. Ad ogni modo, ogni discorso di questo tipo è stato rimandato a giugno dall’Inter, che per il momento si tiene stretta il suo capitano in attesa di concludere il campionato e capire in che direzione muoversi la prossima estate.

Una macchina da gol

Anche quest’anno, l’argentino si sta confermando un cannoniere di primo livello. In campionato ha segnato 18 reti in 20 presenze, in pratica quasi un gol a partita. Inoltre, è a soli 4 gol per toccare quota 100 con la maglia nerazzurra. Un traguardo che con ogni probabilità sarà tagliato nelle prossime settimane. La stagione 2017/18 potrebbe essere inoltre quella più prolifica per l’attaccante: il suo record è di 27 marcature stagionali, fatto registrare nell’annata 2014/15 (22 in Serie A, 4 in Europa League, 1 in Coppa Italia). Numeri impressionanti, dunque, che lo collocano al terzo posto della classifica per la Scarpa d’Oro, riconoscimento assegnato al miglior bomber d’Europa. Comanda Immobile, seguito da Cavani; quindi il capitano nerazzurro, pari merito con Harry Kane, che si è laureato goleador dell’anno solare appena trascorso. 

Calciomercato, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI