Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
22 gennaio 2018

Calciomercato Inter, ufficiale Rafinha in prestito fino al 30 giugno. Opzione per l'acquisto a 35 milioni+3

print-icon

L'Inter comunica sul proprio sito ufficiale di aver acquisito a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2018, con opzione per l'acquisizione definitiva, il centrocampista brasiliano proveniente dal Barcellona

CALCIOMERCATO - TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

FC Internazionale Milano e FC Barcelona hanno raggiunto un accordo per il prestito di Rafinha fino al 30 giugno 2018. Il club nerazzurro detiene un'opzione per l'acquisto del giocatore per 35 milioni più 3 milioni di euro in bonus, che dovrà essere esercitata prima del termine dell'attuale stagione sportiva.
Con questa nota sul proprio sito ufficiale, l'Inter ha diffuso in via ufficiale l'acquisizione in prestito con diritto di riscatto di Rafinha. In mattinata l’esterno brasiliano, che arriva dal Barcellona, si era sottoposto alle visite mediche con la società nerazzurra. Dopo aver svolto la prima parte dei test fisici alla clinica Humanitas, il classe ’93 ha effettuato la seconda parte di visite presso la sede del Coni, dove ha ottenuto l’idoneità sportiva.  

Le cifre dell’accordo

Nella serata di domenica l'arrivo all'aeroporto di Linate prima del trasferimento all'Hotel Melià di Milano, questa mattina la sveglia presto per le visite mediche. L'avventura di Rafinha all'Inter può iniziare. Prestito con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro più 3 di bonus, queste le cifre dell’operazione conclusa ormai da giorni. Dopo una serie di accurati test, Rafinha è dunque pronto a vestirsi di nerazzurro. Proprio le condizioni del brasiliano, reduce da un lunghissimo stop a causa di un grave infortunio al menisco patito nel corso della passata stagione, avevano rappresentato uno dei nodi della trattativa, chiusa comunque in maniera definitiva per la soddisfazione di Luciano Spalletti e dell’ambiente interista. Con Rafinha, infatti, Spalletti avrà a disposizione un jolly in grado di occupare diverse zone del campo. Decisivo ai fini del buon esito dell’operazione il viaggio in Spagna del ds Piero Ausilio: tira e molla durato qualche settimana tra il club nerazzurro e la società catalana, che nonostante i dubbi sulla tenuta atletica del giocatore ne ha sempre avuto grande considerazione, tanto da rifiutare l’iniziale proposta avanzata dall’Inter di 20 milioni più 3 di bonus per l’eventuale riscatto. La formula dell’operazione, il prestito con diritto di riscatto, è sempre stata condivisa dai due club. Dopo un primo rilancio dell’Inter a 30 milioni più bonus ed un secondo a 35 milioni fissi, l’accordo con il Barcellona è stato appunto trovato sulla base di un diritto di riscatto fissato a 35 milioni più 3 di bonus. Soddisfazione da parte di entrambe le parti, con l’entourage del giocatore che ha spinto affinché la trattativa potesse avere un esito positivo. Sia per Rafinha che per i suoi agenti, infatti, l’esperienza in nerazzurro è da considerare come una grande occasione di riscatto dopo il lungo stop. Adesso toccherà al campo dare le risposte.

Rafinha: "Voglio aiutare la squadra a raggiungere la Champions"

"Sono davvero molto felice, è una grande soddisfazione arrivare qui - ha detto a Inter TV -. È una tappa importante della mia vita e ho tanta voglia di affrontare questa nuova fase della mia carriera. All'Inter sono passati tanti giocatori importanti, che hanno fatto la storia. Voglio fare del mio meglio e dare tutto per arrivare il più in alto possibile e vincere titoli con questi colori. Cerco sempre di ottenere il massimo, voglio vincere più partite possibili e aiutare la squadra a raggiungere il nostro obiettivo, la Champions League". Il centrocampista brasiliano parla quindi dei nuovi compagni di squadra: "È sempre bello avere nel gruppo chi parla la tua lingua, conosco anche Mauro Icardi, ho giocato con lui. Mi ha dato subito una mano facendomi visitare il Centro Sportivo di Appiano Gentile". E sul ruolo in campo: "Posso ricoprire molti ruoli, sia a destra che a sinistra. Maglia? Ho scelto la numero 8".

#WelcomeRafinha! ⚫️🔵 #Icardi #Rafinha #Inter #ForzaInter #InterIsComing

Un post condiviso da Inter (@inter) in data:

Inter, preso Rafinha in prestito: i dettagli dell'operazione

Il commento di Spalletti e Ausilio

A commentare l’arrivo di Rafinha anche l’allenatore nerazzurro Luciano Spalletti. "Rafinha ha bisogno di allenarsi e giocare - ha detto Spalletti ai microfoni si Sky Sport al termine di Inter-Roma -. Sono i membri dell'attuale rosa che lo metteranno in condizione di poterci aiutare, non viceversa. La strada dobbiamo crearcela da soli. Ai calciatori si dice che chi non gioca da un anno e mezzo mette a posto le cose? Se Rafinha non lo facciamo entrare in condizione non ci può dare una mano". Trattativa non semplice secondo Piero Ausilio: "E' stata un’operazione difficile perchè il Barcellona non voleva privarsene se non in prestito. Ma noi siamo l'Inter – ha detto il ds del club nerazzurro -, non possiamo lavorare per gli altri. Abbiamo insistito per avere il diritto di un'opzione. Ci piace lavorare su giocatori che possono essere dell'Inter anche in futuro, se no non ci interessano. Se faremo altre operazioni? Il mercato è imprevedibile, potremmo anche restare così. Nessun giocatore ci ha chiesto la cessione".

La soddisfazione di Mazinho

Soddisfatto del buon esito dell’operazione anche Mazinho, padre e agente dell’esterno brasiliano: "L'obiettivo di Rafinha è quello di andare in prestito con diritto di riscatto all'Inter per giocare – ha dichiarato l’ex giocatore del Lecce a Globoesporte -. Al Barcellona è molto difficile trovare una maglia da titolare ed è una situazione che ormai va avanti da cinque anni. Vuole giocare ed essere felice, è quello che gli piace fare. L'Inter è un club eccellente. Rafinha ha un contratto con il Barcellona fino al 2020 ma con l'Inter verrà firmato un pre-accordo fino al 2021".

Inter, visite mediche per Rafinha. Sturridge nel mirino

Rafinha e non solo: nel mirino dell'Inter anche Sturridge

Dopo Lisandro Lopez, dunque, per Spalletti ecco anche Rafinha. Ma l’Inter non si vuole fermare qui e sta continuando a lavorare anche su Daniel Sturridge. L’attaccante inglese potrebbe arrivare con la stessa formula di Rafinha, prestito con diritto di riscatto, anche se il Liverpool chiede una cifra parecchio elevata per l’eventuale riscatto, circa 40 milioni. I nerazzurri sono al lavoro per cercare di limare questo prezzo e proseguono nelle valutazioni, con la Roma sempre alla finestra e pronta ad inserirsi.

Speciale Calciomercato 2018

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI