user
07 maggio 2018

Inter, Ausilio: "Il prossimo obiettivo sarà un giocatore forte. Rinnovo Spalletti? Solo un caso mediatico"

print-icon

A margine del ‘Premio Maestrelli’, il direttore sportivo dell’Inter ha parlato del rinnovo di Spalletti e di un eventuale colpo di mercato che risponde all’identikit di un giocatore giovane e forte: "Magari di un grande club"

SERIE A, TUTTE LE NOTIZIE

LA VOLATA CHAMPIONS

INTER, TUTTE LE NEWS

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Obiettivo Champions da centrare per l’Inter, già certa dell’Europa League ma desiderosa di staccare un pass per la massima competizione europea. Il pareggio ottenuto dalla Lazio contro l’Atalanta ha avvicinato i nerazzurri ai biancocelesti, che si sfideranno all’Olimpico proprio all’ultima giornata di campionato. La mente è proiettata al momento però solo sulla prossima gara con il Sassuolo, un confronto da vincere per continuare a sperare. Sulle ambizioni dell’Inter e sul rinnovo di Luciano Spalletti ha parlato a margine del ‘Premio Maestrelli’ il direttore sportivo dei nerazzurri Piero Ausilio: "Il rinnovo di Spalletti al momento è un caso più che altro mediatico: siamo felicissimi del suo lavoro, non penso che sia un problema organizzare con lui anche il futuro. Non dimentichiamo che il progetto con Spalletti è iniziato solo a luglio. La corsa Champions? Contro la Lazio diventa una finale solo se faremo bene con il Sassuolo. La Champions League porta qualcosa in più dal punto di vista economico ma non cambierebbe niente dal punto di vista tecnico. L'ambizione di Suning rimarrebbe la stessa. Questa Inter vuole durare nel tempo: vogliamo fare qualcosa di importante. Questa è un'ottima base di partenza per il futuro. Il prossimo obiettivo sarà un giocatore forte, giovane, magari di un grande club".

Inter, Champions a suon di gol

La prima di tutte a scendere in campo la prossima settimana sarà però l’Inter, sabato alle 20.45 in casa contro il Sassuolo già salvo. Spalletti certamente non farà calcoli, né contro i neroverdi né nello scontro diretto contro la Lazio: basta fare 6 punti, e i nerazzurri torneranno in Champions, anche se l’aritmetica dice che potrebbero bastare anche una vittoria e un pareggio. Come già detto poco fa servirebbe però la goleada a Sassuolo per ribaltare la differenza reti globale sulla Lazio, e una vittoria con 6 gol di scarto permetterebbe di tornare nell’Europa dei big anche con uno 0-0 all’Olimpico. Missione impossibile? Non proprio, visto che il primo confronto in assoluto tra Inter e Sassuolo in campionato finì proprio 0-7, a Reggio Emilia, nel settembre del 2013. Risultato poi replicato con lo stesso identico parziale anche a San Siro l’anno successivo. Ma questa volta peserebbe tantissimo.

Calciomercato 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI