user
30 maggio 2018

Bologna, scelto Filippo Inzaghi per la panchina

print-icon

Dopo l’esonero di Donadoni nei giorni scorsi, la società rossoblù ha scelto di puntare sull’attuale guida del Venezia. L’accordo verrà firmato e diventerà ufficiale dopo il termine della stagione della squadra veneta, che domenica inizierà il suo cammino nei playoff di Serie B

BOLOGNA, ESONERATO ROBERTO DONADONI

BOLOGNA, SAPUTO: "CERCHIAMO UN ALLENATORE CON IL FUOCO DENTRO"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Il Bologna ha scelto l’allenatore che guiderà la squadra rossoblù nella prossima stagione. Dopo aver esonerato Roberto Donadoni nei giorni scorsi, la società ha deciso di affidare la sua guida tecnica a Filippo Inzaghi, che nelle prossime settimane diventerò così il nuovo allenatore della squadra emiliana. Per rendere ufficiali tutti gli accordi bisognerà però attendere ancora, dal momento che l’ex attaccante del Milan è ancora impegnato con i playoff con il suo Venezia. Una volta conclusa la stagione ancora in corso con il club veneto, Inzaghi potrà quindi firmare il contratto e iniziare così la sua nuova avventura a Bologna. Dopo la stagione alla guida del Milan (nel 2014-2015, dopo quella come allenatore della Primavera rossonera), l’ex attaccante tornerà così in Serie A dopo due ottime stagioni alla guida del Venezia. Una promozione dalla C alla B conquistata e un posto nei playoff - che inizierà a disputare da domenica contro il Perugia di Nesta - nella sua seconda stagione in Laguna, con il sogno di raggiungere la Serie A che resta vivo.

Prima i playoff col Venezia, poi la firma

Sulla panchina del Bologna, Inzaghi avrà così il compito di migliorare un’ultima stagione che in casa rossoblù si è conclusa tra la delusione. Appena 39 i punti totali conquistati, un quindicesimo posto in classifica e una salvezza raggiunta con anticipo ma senza mai convincere del tutto la piazza e il club. Per questi motivi il presidente saputo e la società hanno deciso di cambiare, individuando in questi giorni di casting un profilo giovane e convincente da cui ripartire. Proprio nella conferenza stampa di fine stagione, Joey Saputo aveva tracciato il profilo dell’allenatore che il club stava cercando: “Uno con il fuoco e il desiderio dentro - aveva spiegato - che veda in Bologna una grande occasione, dobbiamo essere consapevoli dei nostri limiti, trovare utili con cessioni e investimenti, intanto le infrastrutture, senza le quali i giocatori non vorranno venire. La squadra non sarà rifondata, senza alcune partite perse banalmente saremmo stati molto più avanti e saremmo contenti”. Così la scelta è ricaduta su Filippo Inzaghi, che ha vinto il ballottaggio con Leonardo Semplici della SPAL (rimasto in corsa fino all'ultimo) e che nelle prossime settimane firmerà l’accordo raggiunto con il club rossoblù.

Calciomercato 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI