user
09 giugno 2018

Gollorius, il rapper Gollini lancia il singolo e rinnova con l'Atalanta

print-icon

Il portiere 23enne resterà a Bergamo dopo il prestito di 18 mesi e intanto ha pubblicato il suo primo pezzo da cantante trap: "Rapper coi guanti". Un singolo che racconta l'amore per le sue radici e il cui incasso sarà devoluto in beneficenza per il rifacimento dei campetti in cui è cresciuto

MERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

SERGIO RAMOS DIVENTA RAPPER: "LA MIA VITA IN UNA CANZONE"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Calciatore e cantante. Per alcuni un binomio impronosticabile, per altri semplicemente la realizzazione di un sogno. E tra questi "altri" c'è anche il nome di Pierluigi Gollini, portiere dell'Atalanta. L'estremo difensore, classe 1995, è stato riscattato quest'oggi dalla società bergamasca e, coincidenza, ha lanciato nello stesso giorno il suo primo singolo da cantante trap, "Rapper coi guanti". Un'iniziativa svolta a scopo benefico, ma il cui testo racchiude un significato profondo, legato alla sua terra di origine, Poggio Renatico, e ai valori morali e umani che lo hanno sempre caratterizzato e che non ha intenzione di lasciare ora che ha trovato la strada del successo: la famiglia, gli amici, l'umità. "Da bambino avevo un sogno, ma sapevo quanto sarebbe stato difficile, quanto mi sarei dovuto sacrificare, quanti ostacoli avrei trovato sul mio percorso e quanto dura e lunga sarebbe stata la strada - recita Gollini, in arte "Gollorius", prima di partire con la sua canzone -. L'unica cosa che sapevo è che ero pronto a tutto. La fame e il desiderio di farcela erano superiori a qualsiasi altro sentimento. La voglia di uscire dal mio quartiere, di essere diverso, di pensare in grande e di non pormi limiti è stata sempre dentro di me. L'unica cosa che conta è credere in te stesso, lavorare e mettere tutto quello che puoi in ciò che fai. Non aver paura di esporti, di esprimere la tua personalità e di essere e di mostrarti per ciò che sei. Io sono solo all'inizio del mio viaggio e per quanto lontano possa andare e per quanto in alto possa io arrivare non mi scorderò mai da dove vengo. L'anima e l'essenza della mia persona non cambieranno mai. Questa canzone è per tutti quelli come me, che vogliono fare del loro sogno la propria vita". L'incasso del singolo sarà devoluto infatti per il rifacimento dei campetti di periferia in cui il portiere ha mosso i primi passi da calciatore, prima di iniziare la sua giovane e già brillante carriera. "Farai tanti soldi, la mia gente mi aspetta, ogni volta che torno è una festa - canta poi Gollini -. Saluto il quartiere che oggi mi vede in tele, per il successo non cambio, mi alleno di notte e di giorno, mi vedi nei posti di lusso ma resto di Poggio. Da bambino sognavo questo, fatico giorno e notte sul campo".

Gollini, un profilo Instagram da star...

Radici, calcio e rap sono elementi che si ripetono costantemente sull'account Instagram di Gollini. Ma gli interessi del portiere nerazzurro non finiscono qui. Pochi mesi fa ha infatti lanciato anche la sua linea d'abbigliamento, sponsorizzata più volte attraverso i suoi canali social, ma non mancano i riferimenti alle sue prodezze sul campo e ai viaggi compiuti durante il break estivo, come l'ultimo fatto in terra messicana. "Siamo al centro dell'attenzione, ma se uno ha voglia di fare qualcosa oltre al calcio non c'è nulla di male - ha dichiarato il 23enne emiliano ai microfoni di Sky Sport 24 -. C'è chi passa il tempo libero a guardare film o a giocare alla playstation, io preferisco intrattenermi con queste attività. Sbaglia chi ha paura di esporsi troppo in tal senso. Purtroppo in Italia su queste cose siamo un po' indietro. Io sono cresciuto nello United,  dove la mentalità è un po' diversa. Negli Stati Uniti tante persone fanno queste cose, se ho una passione non vedo perché non posso metterla in mostra. Io coltivavo questo hobby da un po' di tempo e quando è iniziato questo progetto volevo fare qualcosa che potesse rimanere, che non fosse fine a se stesso. Volevo far qualcosa per la mia gente, perché mi ritengo un ragazzo molto fortunato". Tra qualche settimana però il suo pensiero dovrà focalizzarsi nuovamente sul campo: "Spero di essere titolare l'anno prossimo - ha aggiunto Gollini -. Lavoro duro ogni giorno per mostrare il mio valore e cerco di metterlo in atto durante le partite. Questa stagione ho giocato tanto per essere panchinaro, se mi hanno riscattato vuol dire che ho dimostrato di essere importante, spero in futuro di trovare ancora più spazio".

Back in the hood! Dove tutto è iniziato! #PG #quartiere #micasa #YoungGollorius

Un post condiviso da Pierluigi Gollini 👑 (@piergollo) in data:

Gollini riscattato, l'Atalanta ripeterà un'operazione in stile Cristante?

Il percorso in nerazzurro di Gollini è molto simile a quello di Bryan Cristante. Arrivato a gennaio 2017 dall'estero, nello specifico dall'Aston Villa, in prestito per 18 mesi, l'Atalanta ne ha definitivamente acquisito il cartellino per circa 5 milioni, la stessa cifra sborsata al Benfica per il centrocampista cresciuto nel vivaio del Milan. E nella mente di Percassi e della dirigenza atalantina il progetto per il portiere sarà presumibilente identico: farlo crescere e poi rivenderlo a un prezzo nettamente superiore, come la trattativa che ha appena portato Cristante alla Roma. E proprio al suo ex compagno, l'estremo difensore - che ha esordito in A con la maglia del Verona - ha rivolto un pensiero in chiusura di intervista: "Con Bryan ho un rapporto speciale - ha detto -. Giochiamo insieme da quando avevamo 16 anni ed eravamo in Nazionale. Con lui ho fatto la prima vacanza, abbiamo lo stesso procuratore e anche le nostre famiglie vanno in vacanza insieme. Naturalmente sono dispiaciuto per la sua partenza, perché abbiamo perso un giocatore fondamentale per la nostra squadra e per lo spogliatoio. Ci mancherà, ma sono contento per lui perché ha fatto uno step importante per la sua carriera e gli auguro il meglio".

L'intervista a Sky Sport

Il portiere sta con Giulia delle "Donatella"

Spulciando sul suo profilo Instagram non si possono non notare poi le numerose foto con cui è in compagnia di Giulia Provvedi, una delle due componenti delle Donatella, il noto gruppo musicale nato a X-Factor qualche anno fa. I due infatti intrattengono una relazione sentimentale già da un po' di tempo e poche settimane fa sono stati protagonisti di un curioso siparietto sui social. Giulia aveva infatti pubblicato uno scatto nuda, con le mani a coprire i seni. Una foto che non era stata particolarmente apprezzata da Gollini che aveva commentato: "Questo mi sembra un po' esagerato...". Una battuta ironica nei confronti della compagna, il cui amore sta contribuendo ad alimentare il clima di felicità che sta vivendo il portiere dell'Atalanta. Gollorius vuole continuare a sognare e non si fermerà davanti a nulla.

Calciomercato, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI