Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
13 giugno 2019

Milan, ore decisive per l’annuncio di Giampaolo e Massara

print-icon

Il nuovo Milan prende sempre più forma: Giampaolo sarà il nuovo allenatore, Massara invece il direttore sportivo. Intanto Boban, Maldini e Gazidis hanno chiuso il primo acquisto, quello di Rade Krunic. I prossimi obiettivi sono Lovren e Sensi

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

IL MILAN CALA IL JOLLY: CHI È IL COLPO KRUNIC

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Ore decisive, per formalizzare la nomina di Marco Giampaolo come nuovo allenatore del Milan. L’allenatore infatti è a Milano per definire gli ultimi dettagli, poi potrà essere ufficializzato il suo incarico. Dunque, si è conclusa dopo tre stagioni la sua esperienza alla Sampdoria, che invece sembra orientata ad affidare la squadra ad Eusebio Di Francesco. Intanto, la dirigenza rossonera si sta muovendo concretamente anche sul mercato. In giornata è avvenuto l’incontro in sede con Alessandro Lucci, per discutere del futuro di Suso e Calabria. Lo spagnolo potrebbe essere sacrificato nel caso in cui ci fosse la necessità di generare plusvalenze; ha una clausola rescissoria da 40 milioni di euro e potrebbe fare fatica a trovare una collocazione precisa nel 4-3-1-2 che generalmente Giampaolo propone con le sue squadre. Le caratteristiche tecniche di Suso, tipiche di un esterno offensivo, non sarebbero quindi valorizzate a dovere. Il Milan ha incontrato anche Silvano Martina, agente di Frank Tsadjout, attaccante classe 1999, per un confronto che aiuti ad analizzare la scelta migliore da prendere per far proseguire al calciatore un percorso di crescita.

Krunic: il primo acquisto del nuovo Milan

Intanto, il Milan ha messo a segno il primo acquisto. Si tratta di Rade Krunic, centrocampista bosniaco classe 1993, che arriva dall’Empoli per 8 milioni di euro più bonus; al giocatore quattro anni di contratto. Inizialmente su Krunic era forte l’interesse del Genoa, che poi si era defilato puntando su Bennacer quando il Torino sembrava aver preso il sopravvento per il bosniaco. In realtà, il centrocampista era stato bloccato da oltre un mese dai rossoneri (quindi già sotto la precedente gestione di Leonardo), che lo seguivano da tempo anche durante gli allenamenti. All’incontro decisivo, con la firma dei documenti, c’era anche Zvonimir Boban, insieme a Paolo Maldini e Ivan Gazidis: dunque, primo acquisto nella sua prima uscita ufficiale per il croato, pronto a tornare al Milan nelle vesti di dirigente. L’acquisto di Krunic ha avuto anche il placet di Marco Giampaolo, che lo ha già allenato nella stagione 2015/16 ad Empoli.

Frederic Massara nuovo direttore sportivo

Oltre alla questione allenatore, è in via di risoluzione anche quella relativa alla figura di direttore sportivo. Sarà Frederic Massara a ricoprire questa carica all’interno dell’organigramma rossonero. L’ex dirigente della Roma si è recato a Milano, dove ha accettato l’offerta fatta dal Milan. Mancano, dunque, soltanto le firme e l’annuncio per quello che sarà il futuro direttore sportivo del club. In passato, ha collaborato con Walter Sabatini sia alla Roma che all’Inter, per poi tornare ai giallorossi prima da segretario generale, poi da direttore sportivo sostituendo il dimissionario Monchi lo scorso maro.

Milan, gli obiettivi futuri: Lovren e Sensi

La campagna acquisti del Milan non si fermerà all’arrivo di Krunic. Infatti, sono diversi i nomi nella lista della dirigenza rossonera. Tra questi, ce n’è un altro per il centrocampo, quello di Stefano Sensi. Il giocatore, di proprietà del Sassuolo, è da tempo nei desideri dei rossoneri che ora vogliono andare fino in fondo nella trattativa. A questo proposito, è già avvenuto un incontro con Giuseppe Riso, procuratore del calciatore, per cominciare a capire quali sono le condizioni dell’operazione. Riso, oltre alla visita a Casa Milan, ha anche avuto un confronto con Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo. Il nome per la difesa invece è quello di Dejan Lovren, difensore centrale classe 1989 di proprietà del Liverpool. Il giocatore è reduce da una stagione dove non ha trovato continuità di impiego a causa di diversi infortuni: ha totalizzato 13 presenze (con una rete) in Premier League, 3 in Champions League, una in EFL Cup e un’altra in FA Cup.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI