Tour de France 2018: Moscon colpisce un avversario con un pugno, espulso con il Var

Ciclismo
moscon_getty

Il corridore del Team Sky è stato espulso dalla Grande Boucle per aver colpito, con un pugno, Elie Gesbert del Team Fortuneo. Immediate le scuse del team principal Dave Brailsford: "Vedremo se sarà il caso di prendere ulteriori provvedimenti"

CORT NIELSEN VINCE LA 15^ TAPPA

TOUR, RIVIVI LA 15^ TAPPA

TOUR, TUTTE LE CLASSIFICHE

Il 105° Tour de France di ciclismo è finito al terine della 15^ tappa per Gianni Moscon. Il trentino, fido scudiero di Chris Froome e dell'attuale maglia gialla Geraint Thomas, è stato espulso dalla corsa francese. La giuria ha esaminato le immagini con la Var e ha pescato il corridore del Team Sky nell'atto di colpire un avversario della Fortuneo: è scattata così l'espulsione immediata. Moscon adesso rischia inoltre un provvedimento disciplinare da parte dell'Uci, anche per la recidività del gesto. Il trentino, infatti, non è nuovo a proveddimenti disciplinari: era già stato sospeso dalla propria squadra per insulti razzisti nei confronti del francese Kevin Reza.

"Gianni è profondamente deluso dal suo comportamento - si legge nel comunicato del Team Sky a firma del team principal Dave Brailsford - Valuteremo questo incidente con Gianni una volta concluso il Tour e decideremo se sarà necessario prendere altri provvedimenti. Vorrei fare le mie più profonde scuse a Elie Gesbert e al Team Fortuneo per questo incidente inaccettabile".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche