Vuelta 2018, brutta caduta per Fabio Aru: sangue e abrasioni. Chiude tappa a 14'

Ciclismo
arucaduta

Il sardo dell'UAE Team Emirates cade in discesa nel corso della 17^ tappa della Vuelta. Sangue sulla schiena e abrasioni, l'azzurro chiude la frazione a 14 minuti e commenta: "La sfortuna sembra non volermi lasciare in pace"

VUELTA: TAPPA A WOODS. YATES RESTA LEADER, NIBALI PROTAGONISTA

VUELTA, ORDINE D'ARRIVO E CLASSIFICHE

Fabio Aru è caduto nella diciassettesima tappa della Vuelta, quando mancavano una decina di chilometri dalla conclusione, sbattendo violentemente la parte bassa della schiena: body rotto ed evidenti abrasioni sulla zona lombare e del gluteo destro. L'azzurro dell'UAE Team Emirates, dopo essersi lamentato per problemi al cambio (emerso chiaramente dalle parole urlate in tv dal sardo verso il suo d.s. Matxin) è riuscito a ripartire, seppur dolorante, concludendo la frazione con un ritardo di 14’14’’ scortato dai gregari Bystrom e Ravasi. Bisognerà capire se questo incidente permetterà ad Aru, un po' in ritardo di condizione negli ultimi giorni, di prendere parte al Mondiale di Innsbruck del prossimo 30 settembre.

Aru: "Perseguitato dalla sfortuna"

Il corridore sardo, che ora è 18° nella classifica generale della Vuelta a 22’ dal leader Yates, ha commentato così l'episodio: "Purtroppo la sfortuna sembra non volermi lasciare in pace in questo 2018. Nella caduta ho battuto violentemente la parte bassa della schiena e mi sono spaventato perché stavamo scendendo a 70 all’ora. Poteva andare molto peggio. Mi spiace per la reazione avuta, ma in quelle situazioni tra adrenalina, dolore e spavento, si perde un po’ il controllo, pur sapendo che sono cose che possono accadere in questo sport. Ora vediamo come passerò la notte e poi domani mattina faremo il punto della situazione con lo staff medico e il management del team".

La squadra accerterà quale sono state le problematiche della caduta. Domani la Vuelta affronterà la diciottesima frazione da Ejea de los Caballeros a Lleida, di 186 chilometri. Una tappa senza grosse difficoltà altimetriche per un probabile arrivo allo sprint.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche