Mondiali ciclismo, cronometro individuale Under 23 e femminile: vincono Bjerg e Dygert

Ciclismo

Il danese Mikkel Bjerg si è confermato campione ai Mondiali inglesi nella cronometro individuale Under 23, con gli italiani Puppio e Sobrero che sono arrivati rispettivamente 22° e 27°. Tra le donne, nella crono èlite, trionfo della fenomenale Dygert, delusione per le azzurre Longo Borghini (17^) e Bussi (35^)

MONDIALI, CRONO JUNIORES: ORO A TIBERI

Il danese Mikkel Bjerg si è confermato campione nella cronometro individuale Under 23 dei Mondiali di ciclismo nello Yorkshire, in Gran Bretagna. Il 21enne di Copenaghen, al terzo titolo consecutivo dopo i trionfi di Bergen 2017 e Innsbruck 2018, ha vinto in condizioni estreme, con la pioggia incessante che ha caratterizzato tutti i 30 chilometri del percorso, costellato di pozzanghere, dalla partenza di Ripon all'arrivo di Harrogate. Bjerg ha chiuso con un tempo di 40'20" precedendo gli americani Ian Garrison (a 26"45) e Brandon McNulty (+27"69). Giornata da dimenticare per i due italiani in gara: il lombardo di Gallarate Antonio Puppio si è piazzato 22° chiudendo in 42'45" e 27° il piemontese di Alba Matteo Sobrero (in 43'08") penalizzato da una foratura.

CRONO DONNE 

Nella crono donne Èlite - slittata di 40 minuti per il maltempo - non c'è stata storia: fenomenale la "performance" della 22enne americana Chloe Dygert, già vincitrice di 5 titoli iridati su pista e argento nell'inseguimento a squadre ai Giochi di Rioche ha letteralmente asfaltato le rivali olandesi, favorite alla vigilia. Per la statunitense un tempo "monstre" di 42'11" e un vantaggio netto sulle oranje Anna van der Breggen (a 1'32") e Annemiek van Vleuten (+1'52"), seconda e terza. Grande delusione per le azzurre: 17^ la verbanese Elisa Longo Borghini e 35^ la romana Vittoria Bussi, detentrice del record femminile dell'ora e alla sua prima esperienza in un Mondiale.

I più letti