Sassuolo al fantacalcio: i consigli su chi acquistare

Fantacalcio

Il mercato deve ancora dirci tanto ma dato che si è ‘tornati al passato’ con la sessione estiva che chiuderà a campionato già iniziato, è tempo di analisi e consigli per l’imminente asta del fantacalcio. Per ogni squadra passeremo in rassegna sei nomi. Dai Top di gamma, passando per quei giocatori che possono garantirci un ottimo rapporto qualità-prezzo, fino ad arrivare alle possibili sorprese di stagione. Ecco la scheda del Sassuolo

FANTACALCIO: ECCO CHI PRENDERE DELL'UDINESE

FANTACALCIO: ECCO CHI PRENDERE DEL GENOA

ISCRIVITI E GIOCA A SUPERSCUDETTO

Da una squadra come il Sassuolo si deve gioco forza pescare a piene mani. De Zerbi fa segnare i suoi con una certa regolarità e, se ricordate cosa accadde l'anno scorso, soprattutto manda in rete un numero elevatissimo di giocatori. I neroverdi, qualche mese fa, lanciarono la sfida al Borussia Dortmund: entrambe avevano fatto centro in campionato con ben 18 giocatori. Il 19esimo fu Bourabia e De Zerbi vinse la sfida social con Favre. Quest'anno la musica non dovrebbe cambiare anche se si è lavorato tanto anche sulla fase difensiva. C'è sempre il dubbio Berardi: tornerà a segnare tanto o si limiterà a qualche gol sporadico? L'arrivo di Caputo dovrebbe aumentare non di poco la dotazione di reti degli attaccanti, reparto nel quale va tenuto d'occhio anche un altro elemento.

Quelli che… si devono avere

Caputo: ripetersi non è mai facile ma cambiare squadra può essere la chiave vincente. Lo scorso anno, insieme a Piatek, fu la vera sorpresa del campionato. Trascinatore dell'Empoli pagato (al fanta) relativamente poco. Tutti sperano di scoprire il nuovo Caputo di questa stagione ma non sarà facile. Quello 'originale' invece ha tutto per ripetere l'exploit. Il cambio di squadra gli permette di entrare in un sistema poco conosciuto al momento dalle avversarie e la filosofia di De Zerbi dovrebbe esaltarlo.

Boga: il ragazzo già nella passata stagione ha fatto vedere cose notevoli. Nel prossimo campionato dovrebbe essere in campo con maggior regolarità anche se, lo ricordiamo, De Zerbi modifica spesso uomini e assetto in base agli impegni che il calendario propone. Boga ha tutto per far bene: esplosiità, tecnica e corsa. Va ancora pienamente plasmato ma se anche non dovessero arrivare molti gol, il suo impegno e la sua costante spinta verranno premiati da ottimi voti in pagella.

Quelli che… non si devono dimenticare

Duncan: quattro reti in 26 presenze per il centrocampista di De Zerbi. Questi i numeri di Duncan della scorsa stagione. L'innesto di Obiang in mediana potrebbe lasciargli più spazio d'inserimento data la maggior copertura che l'ex West Ham garantisce. E' uno che ci prova spesso e volentieri da fuori centrando anche la porta. Il rischio di qualche giallo di troppo c'è ma non deve essere quest'ultimo aspetto a scoraggiarne l'acquisto nell'asta estiva.

Ferrari: tra i difensori 'sicuri' scegliamo lui. Può giocare sia con la linea a tre che con quella a quattro e quindi ci troviamo di fronte a un titolare fisso della formazione neroverde. Buon senso della posizione, Ferrari è uno di quelli che dà sicurezza al reparto arretrato. Difficile che sbagli completamente una partita o che commetta errori grossolani. Insomma, per fargli fare brutta figura gli attaccanti avversari dovranno impegnarsi non poco.

Quelli che… possono sorprendere

Traoré: match winner della gara di Coppa Italia vinta 1-0 dal Sassuolo contro lo Spezia. Il ragazzo è ancora giovane ma in molti, visto l'elevato numero di presenze in A, conoscono le sue potenzialità. Con Bourabia sarà il primo ricambio di centrocampo potendo giocare in più di una posizione. Non è certo un elemento da 8 gol a stagione ma la sua produzione di bonus e buoni voti potrebbe sorprendervi.

Toljan: senza più Lirola, il Sassuolo ha ingaggiato il difensore proveniente dal Borussia Dortmund con un passato all'Hoffenheim alla corte di quel Julian Nagelsmann che tante Big hanno sondato (quest'anno cercherà di 'far mettere le ali' al Lipsia). E proprio Toljan ha comparato il suo vecchio allenatore a quello attuale trovando molti punti in comune. Certo è che il classe '94 dovrà guadagnarsi il posto da titolare (che non è certo garantito) ma corsa e doti offensive giocano a suo favore. Sulla carta non dovrebbe costarvi molto all'asta estiva e, sempre sulla carta, c'è la concreta possibilità di avere in rosa una positiva sorpresa difensiva.

I più letti