Consigli asta fantacalcio: come dividere il budget per ruolo

Fantacalcio

Tra i tanti “compiti” da svolgere in vista dell’asta del fanta, non possono mancare i calcoli relativi alla divisione del budget. Quanto spendere in attacco? Bisogna risparmiare in difesa? Le percentuali d’investimento sono importanti ma spesso ci sono eventi che scombinano i piani. Non fatevi trovare impreparati. Ecco qualche consiglio su come ripartire i vostri fantamilioni

TUTTI GLI ACQUISTI DEL MERCATO ESTIVO

Quando siamo prossimi all'asta del fanta bisogna aver già chiari un paio di concetti: questo per evitare spiacevoli sorprese stategiche nelle serata più importante dell'anno. Per prima cosa dobbiamo aver deciso che tipo di formazione vogliamo schierare la maggior parte delle volte in stagione. Ci sono varie opzioni ma di sicuro le due più utilizzate sono quella “spregiudicata” con pesanti investimenti in attacco e con gli altri reparti nei quali si cerca di risparmiare un po’ e l’opzione “squadra equilibrata”: al massimo una spesa pazza ma con almeno un paio di giocatori di fascia medio alta in ogni reparto. Sulla carta tutto riesce ad incastrarsi. “Se mi porto a casa quel difensore a 20 fantamilioni sono messo bene”. Questa è solo una delle frasi alle quali pensiamo a bocce ferme. C’è però un “ma” gigantesco che quasi sempre va a cozzare contro il nostro piano diabolico di divisione budget. Qual è? Andiamo con ordine e ci arriveremo

Sistema di gioco? No…sistemi di gioco

La parola chiave è diversificazione. Non deve esistere un piano A e un piano B ma nella vostra mente (e nelle vostre liste) devono coesistere vari piani A. Raramente succede che tutto vada secondo le nostre aspettative e quindi spesso il piano A diventa B, C, D etc. Se il nostro piano A diventa improvvisamente C, psicologicamente pensiamo a un peggioramento: l’asta non sta andando come avevamo previsto e la nostra stagione rischia di essere perdente ancora prima di iniziare. Avendo invece tanti piani A (che significa essere soddisfatti allo stesso modo) cambia la prospettiva: ho perso quel centrocampista? Fa niente, l’ho previsto e ne ho altri 4 su cui puntare senza che la mia eventuale rosa possa risultare più debole. In questo senso, il primo passo è pensare a come vorremmo schierare di giornata in giornata la nostra formazione. Il modificatore fa tanto e quindi chi ce l’ha tenderà a giocare con un 4-3-3, chi non lo usa propenderà per un 3-4-3. Non trascurate però neppure sistemi con esterni offensivi come un buon vecchio 4-4-2. Di sicuro c’è che anche i vostri avversari all’asta penseranno la stessa cosa perciò occhio a non credere di essere gli unici a fare i conti con il sistema di gioco preferito

Eccoci arrivati al “MA” gigantesco

Tanti ragionamenti, simulazioni, numeri e poi… arriva la prima chiamata interessante. E’ questo il punto cruciale della nostra asta. Quello che dovrebbe andare secondo i piani MA (maiuscolo perché gigantesco) che si risolve in modo del tutto differente rispetto a quanto preventivato. Sono infatti le prime chiamate “pesanti” a scombinare il nostro piano A perché spesso mandano all'aria anche quello dei nostri amici. Il panico porta come conseguenza quella di strapagare altri giocatori per non arrivare ad iniziare col piano D e da quel momento tutti i calcoli sulla divisione del budget vanno a farsi benedire e vi troverete in mezzo al mare in tempesta senza la possibilità di ricalcolare la divisione della vostra spesa. Per questo motivo, nel fare i vari calcoli, dovrete tenere conto di numeri “inaspettati” che spesso non corrispondono con i prezzi d’acquisto della passata stagione. Farvi trovare preparati e non sorpresi è la chiave per portare a casa la rosa che vi eravate studiati a livello di ripartizione delle risorse economiche

Parliamo quindi di numeri e percentuali

Ipotizzando un fantacalcio classico con lega da 8 partecipanti e modificatore della difesa, ecco qualche conteggio su come ripartire le spese per gli acquisti da fare. Dato che stiamo parlando di percentuali, non importa il budget iniziale. Abbiamo inserito il modificatore (solo per difensori) e quindi l’idea è quella di avere sempre o un 4-3-3 o qualche altro sistema con la linea dietro a 4. Attenzione ai ritrardatati (ovvero quelli che iniziano a mercato finito). Le prime giornate hanno già dato importanti indicazioni e le offerte saranno al rialzo o al ribasso a seconda dell'andamento delle prime giornate. Per ogni 'exploit' (tipo Kvara) calcolate un'asta "pazza". Meglio concentrarsi e aggiungere alla vostra lista giocatori che al momento non hanno "spaccato" ma che potrebbero far comunque bene in stagione
 

ROSA AGGRESSIVA

  • Portieri => 3 o 4% del budget (20 FML come spesa totale in un fanta a 500 crediti iniziali)
  • Difesa => 10% del budget
  • Centrocampo => 26% della vostra dotazione iniziale
  • Attacco => 60% del budget

Analizzando spesa e percentuali, questa tipologia di ripartizione fa sì che in attacco possiate spendere circa 300 fantalmilioni in una lega con 500 FML di budget. Troppo? Beh no…dato che siamo molto aggressivi. Ricordate che nella maggior parte dei casi i nostri avversari tenderanno ad avere una rosa equilibrata. E’ forse questa la strategia che riesce a trasformare ciò che avevamo pensato a livello teorico in un qualcosa di pratico. Visto che tutti puntiamo su sorprese o scommesse, in questo caso i colpi super low cost si devono piazzare in difesa e a centrocampo. Ultima considerazione. Con un investimento così pesante in attacco, quel reparto va studiato meno… bisogna lavorare su titolari in difesa e gente con minutaggio in mezzo. In porta andate di griglia portieri e tanti saluti

 

ROSA EQUILIBRATA

  • Portieri => 8% del budget (40 FML come spesa totale in un fanta a 500 crediti iniziali)
  • Difesa => 18% del budget
  • Centrocampo => 32% della vostra dotazione iniziale
  • Attacco => 42% del budget

In questo caso puntiamo ad essere solidi in ogni reparto. Qualcuno storcerà il naso di fronte a qualche numero un po’ troppo alto. C’è sempre però da considerare un fattore importante: questa è la tipologia più utilizzata dai vari fantallenatori e allora meglio alzare qualche numero tra centrocampo e difesa a livello di percentuale d’investimento. Meglio essere pessimisti salvo poi scoprire che in difesa avete risparmiato qualche milione da poter investire in altri reparti. L’attacco è senza dubbio oggetto di studio: bisogna essere realisti e puntare su gente non di primissima fascia (i Tier 1 ve li scordate…) ma dando uno sguardo a quel che è accaduto nella scorsa stagione con gli stessi amici, potrete capire quale tipologia di attaccante può andar via a prezzo relativamente contenuto