Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 ottobre 2016

Vettel: "L'incidente? Mi scuso con Rosberg"

print-icon

Il pilota della Ferrari subito fuori a Sepang: va lungo su una frenata dopo un duello con Verstappen e provoca il testacoda di Rosberg: "Dispiace per me e per lui". L'olandese della Red Bull gli dà del pazzo nel team radio. "Non c'è bisogno di commentare", la replica del tedesco. In Giappone penalità di tre posizioni

"Vettel è un pazzo", dice Max Verstappen via radio dopo il contatto con Sebastian Vettel alla prima curva con lui e con Nico Rosberg. Ma il ferrarista non risponde. "Verstappen mi  ha dato del pazzo? Non credo che ci sia bisogno del mio commento", le  parole di Vettel a Sky dopo il rientro ai box. "La gara non è durata molto, ero partito bene, volevo superare Max in frenata, la macchina  davanti era la Mercedes di Rosberg, stavo prendendo l'interno ma non  sono riuscito a rallentare ed evitare l'impatto", le parole di Vettel  nello spiegare l'incidente ed il suo conseguente ritiro dal GP della  Malesia. "E' stata una reazione a catena, un peccato per me e per  Nico. A quel punto non potevo fare molto, ero fianco a fianco con Max, ho fatto del mio meglio in frenata, ma sono scivolato un po' lungo e  ho colpito Rosberg", ha concluso Vettel.

Tre posizioni in meno - Finito sotto investigazione per l'incidente con Rosberg, la Direzione di gara ha deciso di penalizzare Vettel di tre posizioni per il prossimo gran premio, quello che si correrà in Giappone, a Suzuka, il 9 ottobre. 

Le scuse - Vettel si è poi scusato con Rosberg per l'incidente. "Sono partito bene e poi mi sono trovato fianco a fianco con Max - spiega il tedesco sul sito della Ferrari - eravamo entrambi in lotta alla prima curva e Nico, davanti, ha girato verso l'interno scegliendo la traiettoria, com'è giusto e in suo pieno diritto. A quel punto, con la velocità che avevo, non potevo rallentare e sono stato spinto da Max sulla destra. Ho fatto del mio meglio in frenata, ma non sono riuscito ad evitare l'impatto".